La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Hai voluto la bicicletta?

E allora pedala…

Bene, a Parma è stato realizzato l’albero di Natale ecosostenibile, in legno e polistirolo riciclato con l’illuminazione alimentata dall’energia prodotta pedalando con cinque biciclette, tre per bambini e due per adulti. Peccato che già il giorno seguente all’inaugurazione, due delle postazioni fossero già guaste!

8 Risposte

  1. lezz

    😛 E secondo te, dovrei lasciare un commento ?? UH !? No ma dico, stiamo scherzando o che !?! Ma su un post del genere, dico jeo, come si fa ?! Ma cosa c’è da dire, !! Quale opinione può mai venire in testa !? Che tipo di immagini possono mai prodursi…. Vedrai che sarò l’unico a commentare il vero . 😎
    P.S. Sicuramente è colpa del freddo ; sai com’è, con i primi freddi l’avviamento è il primo a fare le bizze….. 😉

    "Mi piace"

    10 dicembre 2012 alle 21:55

    • Tutto sta se tu pedali o meno 🙂

      "Mi piace"

      11 dicembre 2012 alle 18:54

      • lezz

        Ciao eh …
        Ma cosa c’entra se io pedalo o no !! Certo che pedalo: ma stiamo parlando del tuo post o della relatività delle 2 bici su 3 di Parma che si sono rivelate inaffidabili a causa del freddo menzionato nel mio commento !?!? Ma sei proprio un tipo, eh !!
        Tu fai i cestini in vimini, per caso ?? 😆 NO, quindi se io pedalo è irrilevante : razz: (non rispondere di si, mi raccomando…..sennò finisce a lupara….. ) 😎
        Guarda che mi sono accorto che ti sei accorta che stiamo studiandoci a vicenda !!! 🙄 Ti piace pungere in ombra……, e fai bene.

        "Mi piace"

        11 dicembre 2012 alle 23:20

        • certo che c’entra, perché magari sei uno di quelli che ha mandato in tilt il sistema pedalando troppo (il freddo non c’entra un bel cavolo!). e lascia stare la lupara… Nella mia terra si maneggiava tritolo 🙂
          La relatività lasciamola al povero Einstein (non ci ho mai capito molto della sua teoria, confesso la mia estrema ignoranza in fatto di fisica 🙂 )
          e allora studiamoci…di che corrente sei? Freudiana o Junghiana 🙂 ciaociaooo

          "Mi piace"

          12 dicembre 2012 alle 16:19

          • lezz

            È proprio di fronte a questa domanda ( a quale modello si appartiene) che la connessione fra alcuni umani, si fa più complessa … ma + stimolante 😎 Obbiettivamente mi pare una scelta un pochino scarsa, vista la moltitudini di modelli disponibili. Accetto comunque, y con gusto 😛
            Posso dirti che per studiare/studiarci, poco importa di che corrente tu/io/egli crediamo di far parte o appartenere ; studiare, per come lo vivo io non ha modelli da seguire. Basta essere svegli nell’osservazione dell’esterno che ci circonda. O meglio, il tutt’uno con ciò che è .
            È un po come quando si cammina, e non si fa attenzione (come lo si fa a non pestare i piedi di qualcun’ altro) che si è messo i piedi su una colonna di formiche che fanno la loro vita, (come tu fai la tua) senza pestare te (te-tu- al plurale, ovvio) e che sono qui molto prima di noi, umani.
            Prima di conoscere gli altri , noi tutti dovremmo conoscere noi stessi, e poooooiiiiii…… Se è un mondo all’incontrario è proprio perchè veniamo educati a riconoscersi in base a gli altri….. cioè, con il famigerato modello. È sufficiente invertire i poli del ragionamento per scoprire che ( anche se a prima vista tutto sembra assurdo), dopo un po quasi tutto non ha + senso e si comincia a capire il perverso meccanismo di cui siamo prigionieri…. Quindi per rispondere, sia Froid che Jung sono solo “applicazioni/programmi” che vengono installati nel nostro cervello (PC), come da modello di vita …etc.etc.
            Anche io dietro il sorriso vedo una bambina… la bambina che c’è dentro in ogni bimba 🙄 Bene, come inizio posso dire; espresso mi sono 😛 !?!? Ciauzz Ombadiriso 🙂

            "Mi piace"

            14 dicembre 2012 alle 23:29

  2. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    "Mi piace"

    10 dicembre 2012 alle 23:49

  3. Mio zio Peppe morto nel 1971 emigrato in america e poi tornato in Italia avrebbe detto così “Povera Italia potevamo vince la guerra?”baci buonanotte

    "Mi piace"

    13 dicembre 2012 alle 23:38

  4. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    "Mi piace"

    14 dicembre 2012 alle 12:17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...