La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Ultima

Ricordi…

Avevi una bella parlantina sin da piccolo, però a volte incespicavi un poco tra le consonanti B e V.

Il nonno allora aveva ideato una sorta di filastrocca per te, ed ogni volta che la recitavi esattamente, ti regalava una monetina…

“Il vecchietto si chiama Giovanni, beve vino e va a cavallo”…

Poi continuava, però non me la ricordo più.

(NB. La foto è di anni posteriore al ricordo)

Grazie

Grazie ai tanti che mi hanno contattato, qui su WordPress, su Facebook, su Instagram, o con messaggi su messenger o whatsapp, a chi mi ha scritto su email o mi ha telefonato. Grazie a tutti, anche un semplice cuore lasciato come like è stato comunque un segno di vicinanza. Il cammino per uscirne è ancora lungo e duro, ma qualche piccolo progresso mio marito ed io lo abbiamo comunque fatto.

Grazie davvero a tutti, vi voglio bene.

13 ottobre 2022

Da oggi, il nostro Fabio riposa assieme ai suoi amati nonni.

“Non avvicinarti alla mia tomba piangendo.
Non ci sono. Non dormo lì.
Io sono come mille venti che soffiano.
Io sono come un diamante nella neve splendente.
Io sono la luce del sole sul grano dorato.
Io sono la pioggia gentile attesa in autunno.
Quando ti svegli la mattina tranquilla,
sono il canto di uno stormo di uccelli.
Io sono anche le stelle che brillano,
mentre la notte cade sulla tua finestra.
Perciò non avvicinarti alla mia tomba piangendo.
Non ci sono. Io non sono morto.”

Mary Elizabeth Frye, poetessa americana (1905-2004)

La storia purtroppo si arresta qui.

Il giorno 14 il male è prevalso, e si è portato via il mio dolcissimo figliolo. Non voglio neppure intrattenervi con quanto ho provato. Si può essere preparati alla morte di nonni, di genitori, ma dei figli no, non è naturale, non è nell’ordine delle cose. Mio marito ed io abbiamo trovato conforto e forza uno nell’altro, e dobbiamo solo ringraziare l’altro nostro figlio che è sempre stato presente. Ho passato un periodo di totale intorpidimento mentale, e un poco alla volta spero di uscirne fuori. Per adesso mi prendo una pausa. Quando tornerò, vorrà dire che il peggio è alle spalle e che del mio ragazzo resteranno solo i ricordi più belli.

Un piccolo aggiornamento

Le cose non vanno benissimo, però ci sono buone prospettive…

Certo è che è stressante dover aspettare, ormai è da fine marzo che perdura questa situazione, ed andrà avanti almeno fino a metà agosto prima di poter avere una visione definitiva.

L’unica cosa è aspettare e sperare.

Aprile e silenzio

fiori gialli 80c5070ea18444267eb3fbbf2342cbe7La primavera giace deserta.
Il fossato di velluto scuro
serpeggia al mio fianco
senza riflessi.

L’unica cosa che splende
sono fiori gialli.

Sono trasportato dentro la mia ombra
come un violino
nella sua custodia nera.

L’unica cosa che voglio dire
scintilla irraggiungibile
come l’argento
al banco dei pegni.

 Tomas Transtroemer

Assenza

Sono assente da parecchio tempo dal blog, però ci sono stati problemi. Non mi vengano a dire che i vaccini sono senza conseguenza alcuna, perché quando una persona a me cara, costretta all’inoculazione perché ultracinquantenne altrimenti era a rischio di sospensione dal lavoro, si ritrova in ospedale per una decina di giorni e tra le altre cose ha pure un grave rischio di trombosi quando non ha mai avuto problemi di sorta, mi sale la rabbia e molto altro.

Spero di tornare quanto prima.

Ridiamoci su

Rubata una giacca al museo Picasso di Parigi…beh, furti del genere si verificano tutti i giorni in ogni parte del mondo, ma questa era una giacca speciale, nientemeno che un’opera d’arte, una giacca blu appesa ad un chiodo… Non lo sapevo, ma pure io ho opere d’arte disseminate per casa: un accappatoio dietro la porta del bagno; una vestaglia dietro la porta della camera da letto; due piumini sull’attaccapanni nell’entrata… Ho deciso: se verranno degli amici a trovarmi, farò loro pagare il biglietto d’ingresso. giacca 1648920214

Mi ricorda tanto l’opera d’arte (?) esposta nel 2015 al Museion di Bolzano, la mia città, scambiata per un ammasso di rifiuti che l’impresa di pulizie gettò tra le immondizie e fortunatamente ritrovata prima che venisse mandata alla discarica.

Dove-andiamo-a-ballare-stasera-di-Goldschmied-Chiari-Museion-Bolzano-foto-Alto-Adige-620x388

A questo punto, meglio ricordare “Le vacanze intelligenti”…

Malattie…

malattia 277813443_4803025659823963_2204334617011305255_nSleepy Joe si addormenta alle riunioni, capitombola dalle scalette degli aerei, si presenta in conferenza stampa con un foglietto con le domande e le risposte già preparate, ha vari “inconvenienti” di tipo intestinale, se parla a ruota libera interviene lo staff a correggere il suo “pensiero” (sia sull’uso delle armi chimiche che su quelle nucleari) pecca di diplomazia (se mai ne abbia avuta) definendo Putin macellaio, chiama “figlio di puttana” un giornalista, ma la stampa fa solo illazioni sul presidente russo che avrebbe, nell’ordine, un tumore al cervello, uno alla tiroide, il morbo di Parkinson, diabete, ictus, Asperger.

Forse ha pure il gomito del tennista e il ginocchio della lavandaia…

da “Richard Wagner a Bayreuth”

picasso 180a42c58f591909121a229367fd30cbNon si può essere felici finché intorno a noi tutti soffrono e si infliggono sofferenze; non si può essere morali fintantoché il procedere delle cose umane viene deciso da violenza, inganno e ingiustizia; non si può neppure essere saggi fintantoché l’umanità non si sia impegnata nella gara della saggezza e non introduca l’uomo alla vita e al sapere del più saggio dei modi.

Friedrich Nietzche

Dipinto di Pablo Picasso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: