La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

domanda…(forse) senza risposta

Vorrei che qualcuno mi spiegasse se veramente Dio esiste.

Quando vedo certe aberrazioni, omicidi, stupri, torture, guerre…posso anche pensare che, esistendo il libero arbitrio, le persone siano in grado di decidere da sé se optare per il bene o per il male.

Ma quando vedo innocenti, come ad esempio le due gemelline siamesi, delle quali almeno una dovrà forzatamente morire per poter permettere, ma solo in via eventuale, all’altra di vivere, mi chiedo perché, se Dio esiste, permetta una simile cosa…

Non venitemi a dire che ci mette alla prova o altre cose…no.

La prova la dovranno sopportare i genitori o i medici cui è demandata questa scelta, ma quelle due “creature”, nel vero senso della parola, cioè CREATE da Dio…che colpa avranno da scontare, che prova devono sopportare, visto che sono del tutto incoscienti?

8 Risposte

  1. Ciao Piscinina cara,vedi tesoro Dio esiste purtroppo quando ne abbiamo bisogno,quando invece si vedono determinate cose allora ci si pone domande senza risposta,due creature senza colpa alcuna dovranno distaccarsi per vivere solo in parte,ma mi chiedo,un domani colei che verrà a sapere che danno avrà su di lei sul suo mondo,cara mia Dio esiste a noi scegliere come vivere…

    "Mi piace"

    21 luglio 2011 alle 20:14

  2. mario

    e’ uno di quei casi in cui Guccini direbbe che e’ morto . il pensiero mio differisce non di poco . in quanto tale ,cioe’ DIO ,e’ per rispetto a chi crede che uso la maiuscola ,non ha motivo di essere esistito ne tantomeno di esistere oggi ne di esistere domani . tutto va da solo per inerzia o per un concomitarsi di fattori . siamo talmente insignificanti , e utili come ogni altra molecola, nel cosmo che un dramma come quello cui fai menzione e’ purtroppo ” cosa insieme alle cose”cioe’ quasi nulla un battito di ciglia….attualmente circa 7 miliardi di “persone” vivono sulla terra , alcune bene altre un po’ meno altre ancora …….proobabilmente la terra continuera’ la sua vita per miliardi di anni ancora con o senza “persone” ma quand’anche la terra cessasse di “essere” l’universo continuera’ . pensa che la via lattea contiene miliardi di soli sul tipo del nostro e che esistono miliardi di galassie simili . se poi rispondesse a realta’ che esistono altri universi parelleli……………non pensare che sia eretico ,anzi quanto vorrei che tutto fosse rispondente agli insegnamenti avuti da piccolo ,e’ che le cose son cosi’ ci piaccia o meno .la cosa migliore che possiamo fare e’ operare con equilibrio cercando ,se possibile, di lasciare le cose meglio di come le abbiamo trovate .quanto piu’ saremo in grado di prender coscienza di questo quanto piu’ potremmo “vivere ?” quel che possiamo. ora non darmi del beccamorto neeeeee’ ciaoooooooooo

    "Mi piace"

    22 luglio 2011 alle 00:39

    • Bello il tuo riferimento a Guccini, tanto da farmi inserire il video a completamento del post, anche se nella versione dei Nomadi, con l’indimenticabile Augusto Daolio.

      Però, per morire, qualcuno deve esistere! E qui iniziano i miei dubbi.

      Per molti versi abbiamo una filosofia di vita molto simile, Mario. Come ho risposto a Max, e come hai scritto pure tu, vorrei pure io a volte poter credere, magari in tanti casi tristi della vita trovandone conforto, solo che proprio non ci riesco. Troppo razionale? Forse. Razionale, ma non materialista. Qualche sprazzo di idealismo ce l’ho ancora, ho delle utopie irraggiungibili, come tanti, poi il cervello prende il sopravvento e dice che non ci sono possibilità. Non credo che sia sufficiente agire per il meglio, nel nostro piccolo, se anche gli altri non “collaborano”. Mah, a volte mi ci perdo in questi ragionamenti, e non ne vengo a capo.
      Solo che non riesco a credere che la nostra esistenza sia senza scopo, di essere solo delle molecole assemblate per puro caso in esseri che, scienti o meno, hanno il nome di uomo, che determinati fatti succedano per puro caso, battiti di ciglia come tu dici. Noi in quanto “persone” ci riteniamo al livello più alto dell’evoluzione, ma chi dice che in altri “universi paralleli” non ci siano forme ancora più evolute? Però credo che ciascuna forma di vita abbia la sua valenza, il suo significato, la sua importanza, forse anche nel caso di quelle due bimbe innocenti destinate a morire o a sopravvivere in modo inumano.
      Sto divagando, me ne accorgo…

      Comunque non ti dico eretico e tantomeno beccamorto… Ghibellino va bene? 🙂
      con un abbraccio
      Lore

      "Mi piace"

      22 luglio 2011 alle 16:27

  3. @max… Vedi Max… Vorrei davvero poterci credere. Purtroppo sono questi casi che minano sempre più il mio credo. Ci hanno parlato di un Dio buono e giusto…ma dove sta la bontà e la giustizia in questi fatti? Solo molta tristezza.
    Un abbraccio. Loredana

    "Mi piace"

    22 luglio 2011 alle 09:18

  4. Buongiorno Loredana, vorrei tanto che ci fosse un Dio giusto , misericordioso, onesto, leale,
    buono, al di sopra di tutte le miserie umane. Ma io, giustizia, pietà, sincerità, altruismo, pace, serenità, non riesco a vederle… Tu?
    Attualmente il mio Dio, è la mia Coscienza.
    Una volta, da bambina mi hanno raccontato una Favola, parlava in un povero Cristo morto su una croce per liberarci dal male( il peccato).
    Visto che il male regna sovrano… il suo sacrificio forse non è servito a niente.

    Un abbraccio
    Gina

    "Mi piace"

    22 luglio 2011 alle 09:29

    • Lo vorremmo tutti, Gina…e forse davvero è il caso di affidarsi alla propria coscienza, quella vocina che, sotto sotto, ci dice cosa sia il bene e cosa il male…
      Ogni giorno che passa, con tutte le brutture che succedono (oggi l’ultima, una madre uccisa a calci e pugni dal figlio per una PIZZA!!!), divento sempre più disincantata…
      Purtroppo.

      Un abbraccio anche a te, mia cara

      Loredana

      "Mi piace"

      22 luglio 2011 alle 16:30

  5. mario

    ghibellino . son nativo della provincia piu’ ghibellina in effetti ,aretino, sogni infranti a campaldino ma avevam di fronte anche il “sommo”alighieri come potevam competere ? se poi pensi che pure francesco non ci degnava di una visita perche’ infestati dai diavoli……chiacchiere a parte ho talmente coscienza della mia limitatezza che non mi sento di poter dire nulla sulla possibilita’ che anche il caso delle bimbe abbia una sua valenza . d’altra parte son altresi’ certo che nessuno possa dar per certo l’inverso .un aforisma adeguato potrebbe essere siamo tutti nelle mani di … io pero’ preferisco pensare che chi “vivra” vedra’ anche se purtrppo non tocchera’ a me . e si’ che mi piacerebbe esserci .ciao lore bg

    "Mi piace"

    23 luglio 2011 alle 09:45

  6. Ed io che ti avevo detto ghibellino solo in funzione anticlericale, non immaginando le ascendenze aretine! …Mi hai costretta ad un bel ripasso di storia 🙂 (il che non fa mai male…). Battaglia di Campaldino, gli affreschi meravigliosi di Paolo Uccello, Dante (io fui di Montefeltro, io son Bonconte”…etc etc…).

    Non parlare di limitatezza. Ciascuno di noi ha la sua importanza, per familiari o amici. Per la questione delle gemelline credo che, comunque vada a finire, visto che Dio mano non ce ne mette (o non ce ne ha messa proprio), almeno servirà a noi uomini per studiare affinché simili situazioni non si avverino più.
    Una volta anche le pestilenze erano ritenute castighi di Dio… poi sono arrivati i vaccini, gli antibiotici ed altre “diavolerie”…e chissà cos’altro ci aspetterà ancora in futuro, anche se, sempre per dirla con Guccini ed i Nomadi, “Noi non ci saremo”…
    Ciao Mario…buon pomeriggio:-)

    "Mi piace"

    23 luglio 2011 alle 16:28

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...