La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “Senza titolo

Senza titoloo

uomo solo mPenso che in questo preciso istante

chissà non ci sia nessuno nell’universo che pensi a me,

che io sia il solo a pensarmi,

e se morissi adesso,

nessuno, neppure io, resterebbe a pensarmi.

E questo è l’inizio dell’abisso,

come quando mi addormento.

Sono il mio proprio sostegno e me lo tolgo.

Contribuisco a rivestire tutto d’assenza.

Sarà forse per questo

che pensare a un uomo

sia quasi un modo di salvarlo.

Roberto Juarroz


Senza titolo

Dimmi, se un giorno ti prendessi
e ti baciassi la pianta del piede,
non è vero che dopo zoppicheresti un po’,
per paura di schiacciare il mio bacio?…

Nichita Stănescu


Senza titolo

Nessuno ora mi riconoscerebbe:

una montagna di nervi

geme,

si contorce.

Che può volere questa massa informe?

Di tante, tante cose avrebbe voglia!

Vladimir Majakovskij,

Illustrazione di Robert Liberace 


Senza titolo

Preferisco venire dal silenzio

per parlare. Preparare la parola

con cura, perché arrivi alla sua sponda

scivolando sommessa come una barca,

mentre la scia del pensiero

ne disegna la curva.

La scrittura è una morte serena:

il mondo diventato luminoso si allarga

e brucia per sempre un suo angolo.

Vittorio Magrelli


Senza titolo

Il fiume sospira nella gola,

condensa in ghiaccio la nostalgia di mare 

e le pietre dormono sotto la neve

con sogni verdi nel cuore. 

 

 

 Olav H. Hauge


Senza titolo

Ogni amore è l’amore di prima

in un abito più spento.

È tutta qui l’essenza del mio credo,

è questo il mio tormento:

un poco più ne avessi

saputo, o molto meno!

Dorothy Parker

Dipinto di Jason Juan


Senza titolo

Non piangere sul latte versato
verrà di notte il lupo
a leccarlo
perché il lupo è vago
delle cose perse.

Michele Mari


Senza titolo

Tu sei orizzontale.
Io sono verticale.
Tra di noi
dividiamo gli astri
e le quattro direzioni.
Veniamo dal posto in cui si diviene,
passiamo di qui,
e ci ritroviamo
in questo incontro finale
tra le risaie allagate. 

 


Lin Ling


Senza titolo

Non sopporto il mio stato mentale:

sono scontenta, garrula, asociale.

Odio i miei piedi, odio le mie mani,

non m’interessano lidi lontani.

Temo il mattino, la luce del giorno;

odio, la notte, al letto far ritorno.

Maldico chi agisce onestamente

non tollero lo scherzo più innocente.

Non mi appagano un quadro, una lettura:

per me il mondo è soltanto spazzatura.

Sono cinica, vuota, scombinata.

Non so come non mi abbiano arrestata

per quel che penso. I vecchi sogni andati,

l’anima a pezzi, i sensi torturati.

Non mi è chiaro nemmeno come sto

ma certo non mi piaccio neanche un po’.

E litigo, cavillo, gemendo di paura:

penso alla morte, alla mia sepoltura.

L’idea di un uomo mi lascia sconvolta…

Sto per innamorarmi un’altra volta.

Dorothy Parker


Senza titolo

Sei ovunque, dovunque una volta
ti abbia potuto sapere, vedere, amare:
strada, cima, foresta con te mi salutano
paese e città, giorno e notte
ti evocano sempre montagna d’autunno e neve dell’inverno
riva, e fischio di treni, e tremano lì in ogni cosa
venticinque ardenti primavere e estati
del primo desiderio e di una follia che ancora dura. 

 

Lörinc Szabó

 

dipinto di Marc Chagall


Senza titolo

Io e la mia felicità
aspettiamo
le vibrazioni dei tuoi passi.

 

 


Maram al- Masri


Senza titolo

Come in un film da ridere
mi stai facendo la fotografia
e mi dici di fare un passo indietro
ancora uno ancora uno uno
mentre mi spingi verso il precipizio
ti sorrido fiduciosamente
(forse hai agito innocentemente).

Vivian Lamarque


Senza titolo

A
volte succedono cose strane,

un
incontro,

un
sospiro,

un
alito di vento

che
suggerisce nuove avventure

della
mente e del cuore.

Il
resto

arriva
da solo,

nell’intimità

dei
misteri del mondo.

 

Alda Merini


Senza titolo

Non recidere, forbice, quel volto,
solo nella memoria che si sfolla,
non far del grande suo viso in ascolto
la mia nebbia di sempre.

Un freddo cala… Duro il colpo svetta.
E l’acacia ferita da sé scrolla
il guscio di cicala
nella prima belletta di Novembre.

Eugenio Montale


Senza titolo

Tu te ne vai e mentre te ne vai
mi dici: “Mi dispiace”.
Pensi così di darmi un po’ di pace.
Mi prometti un pensiero costante struggente
quando sei sola e anche tra la gente.
Mi dici: “Amore mio mi mancherai.
E in questi giorni tu cosa farai? ”
Io ti rispondo: “Ti avrò sempre presente,
avrò il pensiero pieno del tuo niente”.

Patrizia Cavalli


Senza titolo

Tiene la mia mano nella sua
come per farle prendere luce
separa le dita
per guardare i miei anelli, uno ad uno. 
E poi domande e risposte
i paesi, le pietre, quando, da chi
e poi l’altra mia mano
perché questo è stato il rito
tra di noi, per cinquant’anni:
così lui conta le parti di me.
Ma oggi indosso un braccialetto
che non ha mai visto… 
E sono una ragazza, di nuovo
che ondeggia e brilla nei suoi gioielli, nella sua vita.


Linda Chase

 

Particolare del dipinto Flora di Max Nonnenbruch


Senza titolo

Ho faticato molto
per conquistare il tuo cuore,
solo per
dormire in lui.
Io sono colei
che ti ha trattenuto per un bottone
e ha legato il suo destino…
con un sorriso. 


Maram al Masri

 

Illustrazione di Fabian Perez


Senza titolo

Di tutto il nostro mondo assolato
desidero soltanto una panchina in un giardino
dove un gatto prende il sole…
Là vorrei sedermi
con una lettera nascosta in seno
una sola piccola lettera.
Così appare il mio sogno…

 


Edith Södergran 


Senza titolo

Lascia che la tua ombra passi
una e mille volte

sul mio corpo disteso
Permettimi di frugare gli specchi
per mangiare le ombre

della tua visione svanita.

Alejandro Jodorowsky


Senza titolo

Non avessi sperato in te

e nel fatto che non sei un poeta

di solo amore

tu che continui a dirmi

che verrai domani

e non capisci che per me

il domani è già passato.

Alda Merini


Senza titolo

Ma non si torna indietro,

le foglie non tornano sugli alberi,
la pioggia non torna alle nuvole”

Dean Young


Senza titolo

Dopo che hai scrollato da me

l’amore e la gioia

la tristezza e la speranza

e sono apparsa come un albero spoglio

di foglie di frutti

e di uccelli,

ho strappato i miei bottoni dai tuoi occhielli

e ho deciso di dimenticarti.

 

(Maram al Masri)


Senza titolo

Che farmene delle stelle,

di questo vento leggero che mi accarezza la sera;

che farmene di una finestra spalancata sul mondo,

sull’orizzonte, se tu non ci sei?

Tutto ha una luce diversa se sei qui con me.

Tutto ha senso solo se posso raccontartelo.

Ghiannis Ritsos


Senza titolo

Parlami. Prendimi per mano.

Dove sei adesso?

Ti dirò tutto. Non ti nasconderò niente.

Dove sei adesso? Se solo ci potessimo toccare,

se le nostre separate entità potessero incontrarsi e incastrarsi

come un puzzle cinese…

Muriel Rukeyser