La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “porta Garibaldi

13 maggio

Corso Como non è molto lungo, forse un centinaio di metri. Già da tempo era stato risistemato, pedonalizzato, con una nuova pavimentazione e l’installazione di una fontana (le fontane, anche se semplici, danno sempre un tocco di freschezza).

Se di sera è problematico frequentare la zona, tipica della movida milanese dei VIP e spesso zona di spaccio di cocaina, nell’ora della pausa pranzo acquista invece tutto un altro aspetto. Il centro del corso è infatti occupato da tavolini protetti da ombrelloni quadrati tutti uguali, dove è possibile mangiare e conversare piacevolmente, anche se la gente è numerosa: un quadro affollato ma nello stesso tempo molto ordinato. Mentre da una parte ci sono ancora cantieri per la costruzione di due nuovi grattacieli, ormai arrivati ad altezza considerevole e pannellati in cristallo,

sull’altro lato fa da cornice sullo sfondo la porta Garibaldi, con i suoi due caselli laterali, ormai riportata all’originario splendore, non più nera e fuligginosa, ma di un delicato color avorio.

 Ai lati però ci sono ancora le staccionate che nascondono i lavori di interramento della strada, che procedono a ritmo serrato. Passato il teatro Smeraldo (quante serate trascorse là….) si percorre il corso Garibaldi, anche quello parzialmente pedonalizzato. E così, pianino pianino, ci si avvia nuovamente verso il centro. Curiosità…una vecchia canzone milanese parla di via Broletto, al numero 34…però dicono che questo numero civico NON  ESISTa! Però ho dimenticato di verificare….