La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “Piero Mazzarella

La chiesetta del Pasquirolo

Giovedì serata casalinga con visione di un DVD di teatro dialettale.
Era di scena Piero Mazzarella con gli inseparabili Rino Silveri ed Elena Petrini nella commedia, un po’ amara, “La gesèta del Pasquiroeu”, la storia di un anziano parroco che salva dal marciapiede una giovane donna, ospitandola in canonica, trovandole un lavoro e pure un fidanzato, ma che viene osteggiato in vari modi dalla Curia e da varie associazioni “caritatevoli “, costringendolo infine a lasciare la parrocchia.


Venerdì dopo pranzo allora, cosa di meglio che andare alla ricerca di questa chiesetta?

Una scorsa su internet ed ecco tutte le informazioni necessarie.


Io credevo che la chiesa fosse in periferia, anche perché “Pasquirolo” non sarebbe altro che il “piccolo pascolo” che, nei tempi molto andati, circondavano gli edifici di culto. Invece la chiesetta si trova in Largo Corsia dei Servi, arrivando da un passaggio dal n.28 del Corso Vittorio Emanuele, quindi in pieno centro, a poca distanza dal Duomo.
Un edificio davvero piccolo, con un campanile poco più alto. La costruzione originaria risale al XII secolo dove anticamente sorgevano le Terme Erculee. Fu poi ristrutturata nel 1621 per volere del cardinale Federico Borromeo che, scandalizzato dall’imponente numero di prostitute che esercitavano nel quartiere, decise di acquistare i postriboli con dei fondi messi a disposizione da molti benefattori,abbatterli  e di edificare al loro posto un oratorio per l’assistenza alle ragazze traviate e quindi la chiesetta, i cui lavori durarono dal 1626 al 1627.

La parrocchia fu però sconsacrata nel 1938, ma dopo un lungo periodo di degrado venne restaurata nel 1966, ed attualmente ospita il culto greco-ortodosso.

Questa è la foto di come è attualmente, anche se non si vedono i nuovi palazzoni dai quali è circondata

20150424_140020smart

e qui invece come era una volta (foto tratte da “Milan l’era inscì), ma si vede molto bene la piazzetta nella quale era collocata.

5260228053_f1f4db3150

 

 

Altre foto si possono vedere al link seguente https://www.flickr.com/photos/milan_lera_insc/sets/72157625471274139/

 


Due stelle di meno

In un solo giorno, l’addio a due grandi del teatro milanese.

Andrea Brambilla,che tutti ricordano come il commissario Zuzzurro, (Cel’ho qui la brioche!) sempre in compagnia del fido Gaspare (Rino Formicola), che tra l’altro era anche suo cognato, un duo che sia in televisione che in teatro ha fatto ridere molti della mia generazione, iniziando sulla RAI con “Non stop”,e “La sberla”, ma acquistando notorietà con il Drive In prima e con Emilio poi, trasmessi su Canale 5… Personaggio, Zuzzurro, con battute stralunate, con una sequenza di parole scollegate tra di loro ma che lui snocciolava alla perfezione, l’una dietro l’altra…

Piero-Mazzarella-324x230

E Piero Mazzarella, interprete di tantissime commedie in dialetto meneghino, pur essendo di padre siciliano e nato a Vercelli, ma con una intera vita passata a Milano. Telemilano, che diventerà poi Canale 5, inizialmente si fece conoscere dal pubblico trasmettendo le sue commedie, interpretate da lui, spesso in coppia con quello che Mazzarella chiamava “mio fratello”, ossia Rino Silveri che ne era anche l’autore. Commedie a volte allegre, a volte con un fondo amaro, come è spesso la vita, sempre con una morale. Peccato che la televisione di stato lo abbia sempre ignorato, mentre la rete ticinese ha sempre mandato in onda le sue opere, incluso quelle con il personaggio di Tecoppa, creato da Ferravilla, che può considerarsi il precursore di Mazzarella, mentre come successore purtroppo non può essere citato nessuno, e di questo l’attore si crucciava assai.

Due grandi…