La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “no-Tav

Incazzatura

Sono incazzata.

Già, perché l’unico sbirro buono è quello morto, o perlomeno ferito gravemente.

Allora tutti si ricordano di lui, lo commiserano, esprimono tutta la loro solidarietà.

Solo parole, vane parole, perché nei fatti le Forze dell’Ordine vengono costantemente vilipese, il loro lavoro irriso, per nulla sostenuti da una magistratura che vanifica il loro operato e sembra più attenta ai “diritti” di chi delinque che a quelli di chi cerca, quotidianamente, di salvaguardare la nostra sicurezza ed incolumità.

sparatoria-palazzo-chigi-foto-6

Tutti adesso a compatire il Brigadiere Giangrande, ma molti sprecano parole di solidarietà anche per l’attentatore, trovando ogni ragione per giustificare il suo gesto.

Povero diavolo, senza dubbio, ma non riesco a trovare scusanti per quanto ha commesso. Un’azione premeditata da tempo, con l’acquisto di un’arma dalla matricola cancellata ed il vestito buono usato per non destare sospetti.

Una persona che dice che non sapeva più dove trovare il denaro per  mantenere suo figlio ma che si è rovinato sperperandolo con il gioco.

preiti

Questo atteggiamento di simpatia perché Preiti è stato fermato senza l’uso delle armi. Se per caso fosse stato ferito od ucciso, Preiti sarebbe diventato un martire e sotto inchiesta sarebbero finiti i Carabinieri.

Le Forze dell’Ordine per una retribuzione appena  dignitosa, ma che non compensa affatto i rischi che corrono, non meritano di essere trattate in tale modo, come quando ad esempio anche il primo cretino di No-Tav si era permesso di chiamare pecorella il carabiniere che gli stava davanti, quei No-Tav che militano oggi nel “pacifico” M5S che invitava a bombardare il Parlamento ed ora si defila.

Militi che devono stare fermi senza reagire anche sotto le sassaiole, perché se rispondono i colpevoli diventano loro.

Con l’atteggiamento di una certa magistratura, anche l’opinione pubblica viene così influenzata; con una certa stampa la stessa opinione pubblica viene manipolata. Quando leggo di uno dei delinquenti che tempo addietro avevano ucciso un carabiniere e massacrato il suo collega, e che si è fatto un solo anno di carcere perché sconterà la sua pena presso una struttura protetta (la Exodus di don Mazzi), sento l’avvilimento e lo sconforto di quanti indossano una divisa, non solo per portare a casa uno stipendio, ma anche perché credono nel loro lavoro, anche se i mezzi a loro disposizione e gli organici sonmo sempre più scarsi.

Adesso basta, esigo che ci sia più rispetto e che anche in sede parlamentare si discuta di questo argomento, anche perché in ballo c’è la nostra sicurezza e la situazione sta diventando una bomba pronta ad esplodere, mentre tutti, nelle sedi istituzionali, negano o si limitano ad ignorare il problema.


Chi è causa del suo mal

Se un personaggio di 37 anni, perfettamente in grado di intendere (?) e volere, è così sprovveduto da arrampicarsi su un traliccio dell’alta tensione tanto vicino ai cavi elettrici da rimanerne quindi folgorato, precipitando al suolo da un’altezza di oltre 10 metri, al solo scopo di eludere le forze dell’ordine,

NON  TRASFORMATELO IN  UN  EROE O, PEGGIO, IN  UN  MARTIRE.

E chiamare questo personaggio sprovveduto è semplicemente riduttivo!

E’solamente l’ennesima persona malata di protagonismo, tesa solo a far parlare di se’ ed incapace di valutare le conseguenze delle sue azioni. Mi auguro che si riprenda, ma di certo non mi fa pietà più di tanto, dato che se l’è andata proprio a cercare.

Si puo’ provare pietà per chi si trova in posizione pericolosa non per propria volontà o imprudenza, e questo non è certamente il caso di Luca Abba’.  


Val di Susa

 Siamo un popolo in via di regressione, o per lo meno lo diventeremo.

Già abbiamo espresso il nostro no al nucleare, obbrobrioso se è sul nostro territorio, non altrettanto se lo usano gli altri e noi come pecore, lo comperiamo comunque, perché, se acquistato, non fa per niente schifo…

Adesso ci si mettono ance quelli della TAV, che sognano ancora trasporti con muli e basto, ma se serve viaggiano sui SUV, come il Beppe nazionale.

La maggior parte degli oppositori però non sono valligiani ma provengono dai centri sociali.

Perché si chiamino sociali, non l’ho ancora capito. Vanno in giro a spaccare tutto e di sociale non fanno nulla. Non li ho visto lavorare in occasione del terremoto de l’Aquila, o in occasione delle innumerevoli frane ed alluvioni che devastano il nostro paese, non li ho visti recarsi a Napoli per raccogliere un poco di immondizia, sono bravi solo a parole. Di fatti…nulla, anzi..di fatti lanciano bombe carta, seminano la strada di chiodi a quattro punte la inondano di liquidi oleosi, tirano pietre quasi fosse un’intifada e menano poliziotti. Bravi!!!!! Notare che sono le stesse persone che erano già state individuate al presidio della Maddalena, quindi sono pure “itineranti” come i loro “fratelli” ROM, e si avvalgono di organizzazioni provenienti da Francia, Grecia e Spagna, alle quali della Tav non può fregare di meno! Ma si sa, per gli amici si fa questo ed altro!

Intanto la “polizia fascista” conta 27 feriti, i carabinieri 11 ed i finanzieri 2.

I manifestanti agiscono a volto coperto da sciarpe o caschi, come si conviene alle persone per bene…

Mi aspettavo un pistolotto dal nostro presidente sul rispetto della legge, mi aspettavo un qualcosa dalla magistratura che ultimamente sta tirando in ballo cani e porci…invece è arrivato quello di Nicky Vendola che disapprova la violenza (già, prima aizzi la gente eppoi ti tiri indietro). Evidentemente questi “sociali” non hanno nulla da fare dalla mattina alla sera e cercano un modo “emozionante” per passare le giornate, altro che lavorare o studiare!

E mentre i soldi della TAV provengono dai fondi europei, mentre le maestranze impiegate sono per la maggior parte italiane (tanti bei posti di lavoro in questo periodo ci stanno proprio bene), i soldi per l’utilizzo delle Forze dell’ordine e per la riparaziobe dei danni escono dalle nostre belle taschine sotto forma di tasse!!!!

Foto tratte da “il Giornale” on line di oggi (cliccando è slideshow)