La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “Mia Gallegos

Le ridotte del sole

Vivere, già ho detto:
tenere fra le mani un fascio di carte,
una matita, libri, disegni, sogni.
L’anima allo scoperto
vulnerabile.
Stare così. Bere se stessi.
Singhiozzare.
Prendere l’inverno per tessere
una magione di lino.
Vigilante il petto,

nascosto nella pelle.
Vibrare.
Ripassare le camicie, accomodare i sogni,
lasciare in perfetta armonia i chiodi di garofano
la cannella, lo zucchero e gli aromi.
Lasciare l’anima spopolata,
borbottare piccoli versi di Sor Juana,
dimenticare castighi e sconfitte.
Aggrottare le ciglia per piacere,
sorridere per malizia.
Vivere,
piegata tra ombre,
facendo occhi infantili
e dimenticare, dimenticare.

Mia Gallegos,

dipinto di Vanessa Bell


Un grido di seta

All’amore sono giunta con un grido di seta
e ci ho messo le guance,
il corpo e la coscienza.

Niente è rimasto di me,
neppure una lettera,
neppure uno specchio in cui riconoscermi.
Ma ho imparato a passare
per la cruna dell’ago,
cioè a perdonare sinceramente.
A lasciare la pelle nel filo di ferro,
a ferirmi dalla testa
ai piedi.

Ho perso tutto.
E quando ho capito che non sapevo difendermi dalla gente,
ho risposto con una sberla di dolcezza,
perché io so
che solo i dolci erediteranno la terra.

Mía Gallegos 


Mia di nessuno. Mia di me.

Mia di nessuno. Mia di me.

Senza una biografia.

Dolce. Quasi acida.

Con un destino tracciato

in una croce..

Avvinghiata alla dolcezza

come all’unico pane che non conforta…

Mia di nessuno. Mia di me.

Mia senza biografia e senza antenati.

Senza radici.

Né santa

né puttana.

Mia di me…

 

Mia Gallegos


I giorni e le notti

D’improvviso torno
alla notte
con le mie scarpe d’acqua.
Mi spoglio
nel lento
esercizio delle mie mani
e cerco
solamente
un oggetto mio,
una piccola barca,
una cometa,
un circo di cose inventate,
figure quotidiane,
tue e mie,
che amo.
Ma so
che d’improvviso
mi ritrovo inaccessibile
e torno a essere silenzio
e fiamma oscura,
dove la mia barca
fugge dalla tua riva.
Mia Gallegos