La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “Gianmaria Testa

Andare via


lasciare-andare

Non trattenere chi si allontana da te. Perché così non arriverà chi desidera avvicinarsi.

Carl Gustav Jung

Non sono venuto per salutare
che io non lo conosco
il tono giusto del saluto
e nemmeno le parole
per la circostanza
e dove mettere le mani
dove guardare
quale muro della stanza
guardare
non sono venuto per salutare

non sono venuto per salutare
perché io non lo capisco
il tempo giusto del saluto
che trova le parole
e toglie la distanza
e poi libera le mani
lascia guardare
di là del muro di una stanza
guardare
non sono venuto per salutare

non torneremo mai
sui nostri passi mai
non ci sarà più posto
neanche di nascosto
nei giorni andati mai

non torneremo più
o solo a ricordare
che il tempo del ricordo
è il tempo del ritardo
e non fa ritornare
lasciami andare

non sono venuto per salutare
però adesso lo riconosco
il tono giusto del saluto
e conosco le parole
per la circostanza
e posso stringere le mani
e riesco a guardare
qualunque muro di una stanza
guardare…

non torneremo mai…


Il viaggio – Gianmaria Testa

 

Dentro l’acqua di questo torrente
così limpida e veloce scenderò,
fino a quando la mia montagna, 

fino a dove questa montagna
si farà pianura,
molto lontano da questo cielo
così vicino che lo puoi toccare,
fino al punto esatto,
fino al punto dove
il fiume accarezza il mare,
ma chissà
dove il fiume incontra il mare.
Tutte le stelle di questa montagna,
così piccole e vicine saluterò
fino a quando dalla pianura,
fino a quando non potranno
più sentire
e saro lontano da questo cielo,
così lontano da non poterci tornare,
molto vicino al punto,
al punto esatto dove
il fiume accarezza il mare,
molto vicino al punto,
molto vicino a dove
il fiume incontra il mare,
ma chissà
dove il fiume incontra il mare.


…e il viaggio ti sia breve…

Uno dei cantautori che più amo, ci ha lasciato troppo presto…

che le mongolfiere ti portino dove tu desideri

Lasciano tracce impercettibili

le traiettorie delle mongolfiere

e l’uomo che sorveglia il cielo

non scioglie la matassa del volo

e non distingue più l’inizio

di quando sono partite

sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite

tolti gli ormeggi e la zavorra

sono partite

 

A guardarle sono quasi immobili

lune piene contro il cielo chiaro

e l’uomo che le sorveglia

adesso non è più sicuro

se veramente sono mai partite

oppure sono sempre state lì

senza legami, colorate e immobili

così

 

Anche noi, anche noi

con gli occhi controvento al cielo

abbiamo cercato e perso

le tracce del loro volo

dentro le nuvole del pomeriggio

nei pomeriggi delle città

ma chissà dove è incominciato tutto

chissà

 

Anche noi, anche noi

con le mani puntate al cielo

abbiamo inseguito e perso

le tracce del loro volo

anche noi, anche noi

nelle nuvole del pomeriggio

nei pomeriggi delle città

ma chissà dove è incominciato tutto

chissà

 


mongolfiera

 

 

Ho sempre sognato di fare un giro in mongolfiera, e domenica, vedendone una che volava in cielo, mi sono ritrovata a pensare quanto sarebbe bello poter vedere il mondo dall’alto. Chissà che un giorno non possa farlo.

Lasciano tracce impercettibili
le traiettorie delle mongolfiere
e l’uomo che sorveglia il cielo
non scioglie la matassa del volo
e non distingue più l’inizio
di quando sono partite
sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite
tolti gli ormeggi e la zavorra
sono partite
a guardarle sono quasi immobili
lune piene contro il cielo chiaro
e l’uomo che le sorveglia
adesso non é più sicuro
se veramente sono mai partite
oppure sono sempre state lì
senza legami, colorate e immobili
così


anche noi, anche noi
con gli occhi controvento al cielo
abbiamo cercato e perso
le tracce del loro volo
dentro le nuvole del pomeriggio
nei pomeriggi delle città
ma chissà dove è incominciato tutto
chissà


anche noi, anche noi
con le mani puntate al cielo
abbiamo inseguito e perso
le tracce del loro volo
anche noi, anche noi
nelle nuvole del pomeriggio
nei pomeriggi delle città
ma chissà dove è incominciato tutto
chissà.