La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Articoli con tag “Cuperlo

L’ignoranza e la spocchia

Loro, i cervelloni, quelli istruiti, plurilaureati, quelli che credono di aver capito tutto, non hanno compreso invece un accidente di niente. Un tempo le sinistre difendevano la classe operaia e quella meno abbiente, mentre ora rappresentano solo le élites, quelle che hanno il cuore a sinistra ma il portafoglio ben saldo a destra, mentre i “subalterni” o i “poco istruiti”, come li definiscono poco elegantemente Lerner e Cuperlo, naturalmente non hanno capito nulla e si sono spostati verso la Lega di Salvini.

Dall’alto della loro spocchia, i “sinistri” non si sono accorti che pure i luoghi che avevano preso ad esempio di integrazione (Riace e Lampedusa) non li hanno riconfermati, e che molti dei loro più eccelsi rappresentanti, Kyenge in testa, sono stati trombati.

Non hanno saputo interpretare il pensiero della gente, che è stufa di invasione e di mantenere una massa di nullafacenti con la connivenza di una certa chiesa e di certe ONG che sugli accoglimenti ci marciano.

No, loro si arroccano sulle loro posizioni, ritengono addirittura che sia solo la classe istruita (come se a destra non ci siano comunque menti eccelse) a dover governare il paese rifacendosi alla “Repubblica di Platone” che divideva la popolazione in rigide caste, e solo ai “migliori” era demandato il compito di governare. Volete governare ed addirittura abolire il suffragio universale, come qualcuno ha prospettato? Fatelo pure, ma non chiedetemi un soldo di tasse! Nessuna tassazione senza rappresentanza…

Qui si configura addirittura un delirio di onnipotenza, in spregio alla democrazia che avrà certamente molti difetti, ma è pur sempre preferibile ad una oligarchia o, peggio, ad una dittatura.

Tanto pieni di sicumera, da non ricordare l’ignoranza abissale di alcuni loro ex ministri, prima fra tutti la Fedeli, la “più migliore”, e la mancanza di adeguato titolo di studio dell’attuale leader del PD.

In quale modo un partito che spregia la propria gente, che a seconda di come la suddetta popolazione vota li chiama ignoranti o colti, può realmente rappresentare queste persone così disprezzate?

Ah, a Roma e Milano il PD ha avuto la maggioranza? Saranno i soliti radical “shit” che non vivono certo nelle periferie, i cui abitanti devono subire tutti i disagi. Ricordo cosa disse Lerner, per cui i Rom non potevano essere messi ai Parioli perché gli affitti per loro erano troppo alti: però ci sono tante belle ville e palazzoni con ampi giardini in cui si potrebbero sistemare tante belle roulottes…Forse anche in quelle zone, come a Capalbio, allora voterebbero Lega!


pilloline amare

Il nuovo che avanza

 Lo ammetto, all’inizio c’ero cascata pure io.

Renzi sembrava il nuovo che avanza, ma è giovane solo di aspetto mentre  le sue idee ed il suo modo di agire sono quelle della DC più vecchia che ci sia che, mescolata ai residui del vecchio PC dà un mixer deleterio.

Così inizia con l’appoggio a Letta, e questo era pure prevedibile, però con i ricatti. Io ti sostengo, certo, ma solo se fai come dico io. Poi parla di ius soli e cosucce del genere, perché deve accontentare quegli extracomunitari che lo hanno votato. Un piccolo dittatore, insomma, e dai progetti non certo nuovi, anzi sempre i soliti: tasse, tasse ed ancora tasse…Poi come presidente dà un contentino a Cuperlo…non si sa mai, è sostenuto da D’Alema, quindi meglio ingraziarselo. Così, in pieno gattopardismo, si cambia tutto (?) per non cambiare niente.

Parlavo di tasse…

 La coperta del resto è sempre troppo corta, se la tiri da un lato resti scoperto dall’altro, così per far quadrare i conti se da una parte danno un contentino dall’altra aumentano qualcosa, naturalmente a favore dello stato, mai nostro.

Sapessero almeno far bene di conto, prevedendo degli importi abbastanza congrui (non per altro si chiamano previsioni), ma quando per una tassa, nello specifico la Tobin tax, era previsto un introito di un milione di euro mentre non raggiungeremo il 20% effettivo, cosa prevista già all’inizio dell’anno daPorro, qualcosa mi fa dubitare dell’effettiva competenza dei tecnici chiamati a salvarci.

http://www.ilgiornale.it/news/interni/975868.html.

Quindi giù bastonate, una dietro l’altra, come le tasse sulla casa. Ormai è quasi meglio abitare in un camper alla maniera degli zingari che possedere quattro mura domestiche che, automaticamente, ci qualificano come possidenti!

Intanto stanno “studiando” (ma non è detto che ci riescano in tempi brevi, anzi!) all’incompatibilità tra pensioni d’oro e gli incarichi pubblici retribuiti. Naturalmente, se avverrà, non ci sarà alcuna retroattività…non sono mica comuni mortali, loro!

 

Rubabandiera

 Il vecchio gioco del rubabandiera ha mandato in galera il vicepresidente di Casa Pound.

Notare che il pericoloso delinquente non voleva portare via il vessillo della UE, ma semplicemente sistituirlo con il tricolore, a ribadire la nostra sovranità, cosa che si può condividere o meno, ma di certo non mi sembra un grande delitto, specialmente considerando che, nello stesso momento, gli infiltrati tra gli autonomi stavano causando i soliti danneggiamenti a Torino e Venezia. Però qui in Italia basta sventolare un tricolore per esser considerati sovversivi.