La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 4 maggio 2021

Serenata a Gessica

<p value="<amp-fit-text layout="fixed-height" min-font-size="6" max-font-size="72" height="80">

violino chagall 54e582ba6f067770af8e7d5a061e5846I violini sotto i balconi del ghetto
acutamente ti chiamano, cuciono
ai tuoi piedi un damasco dogale:
tu da una fiaba mi lanci una rosa.

Gessica, ma le palme della sera
l’ingenua fronte bendarti
non senti ancora, e dai canali immensa
un’aquila di nuvole levarsi?

Addio, Gessica, addio, viso perduto:
già remota, con gesti di sonno
navighi un fiume d’aria
fra uno sterminio docile di fiori.

 

Gesualdo Bufalino

Immagine di Marc Chagall