La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Fire Dreams

Ricordo qui accanto al fuoco

Nel tremolante rosso e zafferano,

Sono venuti in una vasca sgangherata,

Pellegrini con cappelli alti,

Pellegrini dalle fauci di ferro,

Andando alla deriva per settimane su mari battuti,

E dicono i capitoli casuali

Erano contenti e cantavano a Dio.

E così

Da quando gli uomini dalla mascella di ferro si sono seduti

E disse: “Grazie, o Dio”,

Per la vita e la minestra e un po ‘meno

Di un volantino vagabondo oggi,

Dal momento che i venti grigi soffiavano modelli grigi di nevischio su Plymouth Rock,

Poiché gli uomini dalla mascella di ferro cantavano “Grazie, o Dio”,

Tu ed io, o figlio dell’ovest,

Ricorda più che mai

Novembre e la luna del cacciatore,

Novembre e le colline macchiate di giallo.

E così

In nome degli uomini dalla mascella di ferro

Mi alzerò e dirò di sì finché il traguardo non sarà arrivato e se ne andrà.

Dio di tutti i cuori spezzati, mani vuote, soldati addormentati,

Dio di tutte le spiagge stellari del cielo notturno,

Oggi io e il mio bambino amato ci alziamo insieme e cantiamo: “Grazie, o Dio”.

Carl Sandburg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...