La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Libertà

Da ieri qui a Bolzano è iniziata una parvenza di vita quasi normale.

Negozi, ristoranti, gelaterie e bar aperti, naturalmente con gli accorgimenti del caso – mascherine e guanti – nessun obbligo di autocertificazione, i parenti conviventi non hanno nemmeno l’obbligo del distanziamento “sociale” (ce n’è anche uno asociale? 🤔), il che sembrava una vera assurdità: condivido tutto con una persona, nel mio caso mio marito, ma se esco devo stargli a un metro di distanza e, in auto, sedermi sul sedile posteriore.

Quindi oggi finalmente esco, con il mio bel braccino appeso al collo, ma soprattutto finalmente mi vesto, dopo quasi un mese in cui sono infagottata in felpe, pantaloni della tuta e giacche del pigiama di mio marito, larghe abbastanza da poter essere infilate senza troppa fatica e sforzo per il braccio.

Se poi riesco addirittura a mettere le lenti a contatto, sarebbe un bel passo avanti.

Libertà, finalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...