La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Il miracolo

Pasqua si avvicina, è tempo forse di miracoli.
Una botta da 770 miliardi di euro addirittura…
Già i primi 350 miliardi mi avevano dato da pensare: in pratica sono i 25 miliardi stanziati con il decreto Cura Italia che per effetto del moltiplicatore 14 (stabilito non si sa da chi e non si sa come e perché) dovevano diventare 350. In poche parole, io ti pago 100, tu con quei soldi paghi Tizio, che a sua volta paga Caio , quest’ultimo paga Sempronio, e i 100 sono diventati 400: chiaro no?
Beh, c’è chi moltiplicava pani e pesci, vuoi che un Giuseppi qualsiasi non possa moltiplicare i soldini?
Adesso si aggiungono gli altri 400 miliardi…un’impressionante potenza di fuoco (non ricordo le parole esatte di Giuseppi, ma il senso è quello). Il fatto è che i soldi non li tira fuori lo Stato, sarebbe troppo bello, li tirano fuori le banche, e le banche dove li trovano? Mica si possono piantare gli euro nel Campo dei Miracoli, come il Gatto e la Volpe volevano far credere a Pinocchio con gli zecchini d’oro. Eh no…le banche li prendono dai nostri depositi, quindi dai nostri sudati risparmi se non addirittura dai depositi composti dai nostri debiti, ossia dalle somme ottenute per mutui e prestiti vari. E non sono nemmeno 400 miliardi a fondo perduto: sono PRESTITI che andranno restituiti in sei anni con un interesse non superiore (dicono) allo 0,5%.
Quindi in sostanza i 400 miliardi sono solo delle garanzie che lo stato promette qualora i beneficiari non dovessero restituire quanto ottenuto. E se i beneficiari non li restituiscono, chi ci rimette sono sempre i cittadini, o con la decurtazione dei depositi bancari, o con l’imposizione di nuovi tributi.
Ah, dimenticavo…intanto della prima tranche di 350 (? 😀 ) miliardi nessuno ha ancora visto nulla…
Intanto sul fronte dell’Europa, tutto è ancora in alto mare per quanto concerne il prestito che dovremmo ottenere. Sono sicura che non ci concederanno mai gli Eurobond, in quanto questa soluzione ridurrebbe gli interessi passivi del nostro debito pubblico. L’Europa invece ha interesse a far indebitare ulteriormente l’Italia, che dal 1992 ha un AVANZO PRIMARIO, ossia la spesa pubblica è molto inferiore a quanto incassato dallo Stato per tasse e contributi AL NETTO DELLA SPESA PER GLI INTERESSI PASSIVI: sono questi ultimi che creano il nostro mostruoso debito pubblico.
In poche parole, all’Europa farebbe comodo ridurci come la Grecia, che ancora oggi con gli interessi sui prestiti ricevuti per risanare il suo debito foraggia buona parte delle banche europee, in particolare (guarda un po’), quelle tedesche, che sono sature di titoli spazzatura e devono recuperare soldi in ogni modo. Infatti, chiediamoci perché la tanto virtuosa Germania, ricca ed efficiente, persiste nel rimanere nella UE? Come se uno amministrasse una azienda solida e con capitale garantito e volesse per forza acquisire azioni di aziende semifallite non tanto solide…oppure la Germania è tanto buona e generosa?

4 Risposte

  1. Ciao Ombrailluminata, ben ritrovata…
    Braking news di pochi minuti fa, del governatore dell’isola : La sardegna ha altazo i propri scudi fotonici, in previsione dell’imminente ” potenza di fuoco ” (ma di carta straccia, ovvio) in arrivo da oltre mare… 😦
    …buona giornata , Lore

    Piace a 1 persona

    8 aprile 2020 alle 12:08

    • Non sono mai sparita 😂. Tu piuttosto, non ti vedevo più ❤️. Avete un governatore caxxuto, che sa come comportarsi. Mi raccomando, spendete bene le somme che vi spetteranno, ovvero indebitatevi per pagare le tasse pregresse, che per le future c’è sempre tempo 😢

      "Mi piace"

      8 aprile 2020 alle 14:01

  2. …si è vero sono sparito 2 anni fa causa perdita del mio babbo ; percorso devastante. Sai, stamani subito dopo aver commentato mi sono accorto che siamo all’ 8 aprile; il suo giorno di nascita . 😦 Che buffa questa cosa! ( e non posso neanche portargli 1 fiore- camposanto chiuso). Sarà..

    Ebbene si, Solina pare intelligere a tempo; almeno ha saputo agire con anticipo e chiuderci dentro. Per definirlo caxxuto (come dici tu) io aspetterei un po di tempo per dimostrarlo . Per ora Islabonita è senza aerei, navi etc. ma nonostante i morti e tutto il panico, come densità e spazio siamo messi molto meglio del nord italia. Non ho parole … Pensa per un attimo se la “bolla” sfugge in sud e centro America, come si sta già avverando in Colombia Venezuela ….
    Tu, piuttosto sei in zona rossa ? State bene, si ?

    "Mi piace"

    9 aprile 2020 alle 01:06

    • Ormai tutta Italia è zona rossa, qui ancora ancora va discretamente bene, ma siamo “fuggiti” da Milano il 1^ di marzo, dopo avervi trascorso l’intero mese di febbraio. Già nell’ultima decade i mezzi di trasporto erano semivuoti, come le strade. Dimmi pure che sono precisina, però in quei giorni ho provveduto a tenere traccia di tutte le persone frequentate e dei luoghi dove eravamo stati…così, tanto per precauzione. Intanto ti sono vicina per la perdita del babbo: per me, quando si avvicina Pasqua è un brutto periodo, perché proprio quel giorno è mancata mia madre. Anche se quell’anno cadeva il giorno 20.4, per me rimane sempre Pasqua.
      Beh, noi intanto qui si sopravvive, tra una sedia, un divano, una poltrona ed il letto…qualche passo in balcone o per gettare i rifiuti e fare la spesa è una grande occasione 😀 . Ciao, un abbraccio. Loredana

      "Mi piace"

      9 aprile 2020 alle 17:07

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...