La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 21 marzo 2020

PER oppure CON?

Un certo dottor S. M. che sta imperversando sui video di youtube, uno di quei personaggi che sostengono che pure il raffreddore è un coronavirus, che colpisce i vecchi molti dei quali muoiono COL coronavirus e non PER il coronavirus, come commenterebbe la morte di numerosi medici ed infermieri, volontari, preti e forze dell’ordine? Tutta gente relativamente giovane e senza patologie pregresse. La stessa distinzione ipocrita è stata fatta dal dott. Brusaferri, dell’ISS.
Vorrei fare a questi due luminari un paio di esempi: il primo, quello di un mio caro amico, che lo scorso mese sono andata a trovare a casa a Milano. Tra pochi giorni compie 86 anni, da anni ha una grave bronchite cronica ostruttiva che lo costringe a vivere perennemente attaccato alla bombola di ossigeno, non può nemmeno sdraiarsi e quindi sta sempre in poltrona, movimento poco o nulla, solo pochi passi nel piccolo appartamento dove vive con la moglie. Lui sa che se si contagia è praticamente spacciato, quindi anche la moglie che esce per un minimo di acquisti (il grosso della spesa se lo fanno recapitare a casa, ordinando online) è molto attenta alle regole. In queste condizioni può vivere ancora qualche anno, ma se viene raggiunto dal virus soccomberebbe quasi certamente, PER oppure CON il COVID_19 ?
Io soffro di tiroidite, che mi costringe ad assumere giornalmente la levotiroxina, farmaco salvavita, ed ho una certa età. Dovessi soccombere, sarebbe PER oppure CON il COVID_19 ?
Eh no, miei cari, inutile girarci intorno: i morti sono tutti PER il coronavirus, è questa brutta bestia che causa queste stragi. L’età, le patologie pregresse incidono in misura infinitesimale, praticamente solo nel caso in cui uno già in fin di vita si becca questo carognavirus.


Primavera

Un giorno
mi sorprese la primavera
che in tutti i campi intorno
sorrideva.
Verdi foglie in germoglio
gialle rigonfie gemme delle fronde,
fiori gialli, bianchi e rossi davano
varietà di toni al paesaggio.
E il sole
sulle fronde tenere
era una pioggia
di raggi d’oro;
nel sonoro scorrere
del fiume ampio
si specchiavano
argentei e sottili i pioppi.

Antonio Machado