La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 9 dicembre 2019

Pilloline

Landini qualche giorno fa criticava la classe operaia perché adesso non vota più a sinistra ma vota Lega o Fratelli d’Italia.
Ricordo gli anni della contestazione: allora la sinistra a Sant’Ambrogio si ritrovava in piazza della Scala per imbrattare con uova o vernice le pellicce e gli smoking degli “sciuri ”  che presenziavano alla prima.
Adesso chi vota a sinistra è parte integrante del sistema politico e/o finanziario, costituito dalle persone che possono permettersi di pagare il biglietto per la Scala sborsando fino a 2.500 euro a cranio ed indossare le toilettes più costose ed eleganti, quindi è in questo contesto che si può collocare l’applauso al presidente Mattarella.

Maurizio Cattelan ha fatto la sua ennesima provocazione: la famosa banana attaccata alla parete con il nastro adesivo. Un acquirente è arrivato a sborsare 120mila dollari per accaparrarsi l’opera, dal titolo “Comedian”, poi però è arrivato un altro artista, un certo David Datuna (a me sconosciuto), che ha staccato la banana dal muro e se l’è pappata tranquillamente. Non so quanto ci sia di artistico nelle due performance: senza dubbio sarà un mio limite. Io mi limito ad osservare le banane sul banco del fruttivendolo, e neppure le compero perché non mi piacciono.