La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Soledades LXI -Introduzione

Leggendo un chiaro giorno
i miei amati versi,
ho visto nel profondo
specchio dei miei sogni

che verità divina
sta tremando di paura,
è un fiore che affida
il suo profumo al vento.

L’anima del poeta
si orienta nel mistero.
Solo il poeta vedere
può ciò che è lontano
nell’anima, in un suono
cupo e magico avvolto.

Là in quelle gallerie
eterne del ricordo,
dove povera gente
appese come trofeo

il vestito da festa
pieno di tarli e vecchio,
là il poeta conosce
il faticare eterno
guardare delle api
dorate dei sogni.

Poeti, l’anima tesa
verso il profondo cielo,
nella battaglia cruda
o nel tranquillo orto,

facciamo il nuovo miele
con i vecchi dolori,
la veste bianca e pura
con pazienza cuciamo,

sotto il sole lustriamo
il forte usbergo in ferro.

L’anima che non sogna,
lo specchio che è nemico,
proietta in un profilo
grottesco il nostro volto.

Sentiamo uno sbocco
di sangue, qui nel petto,
che passa… e sorridiamo,
e a lavorar torniamo.

Antonio Machado

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...