La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Tanti auguri

Oggi qualcuno compie 70 anni…

Beh, a dire il vero costui è nato già adulto, e quindi anagraficamente l’età sarebbe molto, molto più avanzata, anche perché le sue avventure si svolgono nell’America del tardo 1800.
Parlo di uno dei miei personaggi di fumetti preferiti, Tex Willer, che “vedeva la luce” proprio il 30 novembre 1948.

La sua prima avventura si intitolava “Il totem misterioso”: non c’erano ancora gli album, ma solo quei giornaletti a strisce, comodissimi da portare in tasca di nascosto dai genitori che non vedevano di buon occhio certe trame, allora ritenute violente, e che uscivano con cadenza settimanale. Solo dal 1952, in occasione della prima ristampa delle avventure, le strisce vennero sovrapposte, nel formato Albo, che sussiste ancora oggi, anche se con misure leggermente differenti: cm.16×21 per un totale di 112 pagine, formato caratteristico della casa editrice, chiamato quindi “bonelliano”, mentre la cadenza di uscita diventò mensile.

I “creatori” di sono ormai noti a tutti gli appassionati: Aurelio Galleppini (Galep), l’illustratore che disegnò le prime tavole e tutte le copertine fino al 1994, poi sostituito da Claudio Villa, realizzando circa 2000 copertine del fumetto; l’ideatore delle avventure invece era Giovanni Luigi (Gianluigi) Bonelli, proprietario anche della casa editrice, che si dedicò a tale compito fino al 1991.

Per me, amante del cinema western di John Ford e degli altri grandi registi americani del periodo intorno al 1950/60, Tex Willer ha rappresentato l’eroe tipico di quel periodo: un giustiziere quasi sempre solitario, a volte accompagnato dai suoi pards (Kit Carson, Tiger Jack ed il figlio Kit Willer) che riporta ordine e legalità dove ce n’è bisogno, rispettoso degli indiani, dei quali ammira la cultura, il coraggio e la lealtà, avendo sposato Lilith, figlia di un capo Navajo, al quale succederà proprio Tex, con il nome di Aquila della Notte.

Lunga vita Tex: per ora hai raggiunto un’età rispettabile e sei tuttora il fumetto più letto e venduto in Italia, ma sei conosciuto anche in altri paesi europei e, in minor parte, anche extraeuropei. Tanto amato che, nel padovano, a Montegrotto, verrà costruito un parco tematico che ricalcherà le tue avventure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...