La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Il denaro

Il denaro è il mezzo per sopravvivere. Il verdetto che pronunciamo di fronte al guadagno è un verdetto che pronunciamo sulla nostra vita. Se la fonte è corrotta, avremo dannato tutta la nostra esistenza.

Abbiamo ottenuto il denaro con una frode?

Sfruttando i vizi o la stupidità degli uomini?

Imbrogliando gli sciocchi in modo da ottenere di più di quanto la nostra abilità meriti?

Scendendo a compromessi con i nostri princìpi?

Facendo un lavoro che disprezziamo per gente che non stimiamo?

Allora il denaro non ci darà un attimo né un centesimo di gioia.

Allora le cose che acquisteremo diverranno non un tributo a noi, ma un rimprovero. Non una conquista, ma il ricordo di una vergogna.

Allora grideremo che il denaro è un male.

Un male, solo perché non ci aiuterà a trovare il rispetto di noi stessi?

Un male perché non ci permetterà di goderci la nostra depravazione?

È questa la radice del tuo vero odio per il denaro?

In denaro rimarrà sempre un effetto e si rifiuterà di divenire una causa. Il denaro è il prodotto della virtù, ma non ci darà virtù né redimerà i nostri vizi. Il denaro non ci procurerà quello che non abbiamo guadagnato, né in materia né in spirito.

È questa la radice del tuo odio per il denaro?

Oppure hai detto che è l’amore per il denaro è la radice di tutti i mali? Amare una cosa vuol dire conoscerne ed amarne la natura. Amare il denaro vuol dire conoscere ed amare il fatto che il denaro è la creazione di quanto di meglio c’è negli uomini. La prima a proclamare il suo odio per il denaro è proprio la persona disposta a vendere la sua anima per un centesimo…e ha tutte le ragioni per odiarlo. Quelli che amano il denaro sono disposti a lavorare per procurarselo. Sanno di meritarselo.

Lasciate che vi dia un consiglio che vi aiuterà a capire il carattere degli uomini: l’uomo che detesta il denaro è quello che l’ha ottenuto in modo poco onorevole. L’uomo che lo rispetta se l’è guadagnato.

Fuggite gli uomini che vi dicono che il denaro è un male. Questa frase è un campanello d’allarme, vi avvisa che c’è un pescecane in arrivo. Finché gli uomini vivranno insieme sulla terra e avranno bisogno di qualcosa per commerciare gli uni con gli altri…l’unico surrogato, se scartano il denaro, è il calcio di un fucile.

Ayn Rand, La rivolta di Atlante.

3 Risposte

  1. Sei bravissima a scegliere brani, poesie. Questo pezzo lo trovo veramente non da poco. Un pezzo che fa riflettere molto. Grazie cara Lori. Un bacione. Isabella

    Piace a 1 persona

    27 settembre 2018 alle 08:25

    • Grazie Isabella… Detto da te è un complimento ancora più gradito. 💖

      Piace a 1 persona

      27 settembre 2018 alle 15:00

      • Mi fai diventare rossa…già i capelli lo sono, divento un tutt’uno così…eheheh

        "Mi piace"

        27 settembre 2018 alle 18:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...