La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

COSÌ COM’ERA TUTTA SOLA NEL CHIARORE LUNARE

Così com’era tutta sola

nel chiarore lunare,

ritta tra la roccia e il cielo,

che sembrava quasi non toccare la terra,

i riccioli neri e gli indumenti sciolti agitati dal vento,

appariva come uno spirito gigantesco dei tempi più antichi

si preparasse ad ascendere nella poderosa nuvola

che sola pendeva da questo povero cielo

così quando mi giacque accanto

la città del sonno la circondò

e fanciulli meravigliati premettero contro le alte finestre

della stanza dove eravamo stati

così quando mi giacque accanto

una voce, ricordo di una antica abitudine:

                “Di che cosa parlano?

                di pianeti e di tortore?

                del boscaiolo e dell’ape?”

ma eravamo troppo orgogliosi per rispondere, troppo

stanchi per curarci di disegni  “di tende e libri e spade e uccelli”

così il cerchio si chiude su se stesso

e tutti gli angeli vagabondi ci spingono dentro

finché io riesco a raggiungerla in quella morbida città

dove le campane

spaccano le mele sulle loro lingue

e spingono il sonno in basso come l’ombra d’un pesce.

 

Kenneth Patchen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...