La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Vuoti a perdere

Leggo un articolo su un quotidiano, dove parla Giuseppe Spagnuolo, l’unico abitante di Roscigno Vecchia, un paesino nel Cilento in provincia di Salerno abbandonato da tutti i suoi abitanti, e per questo intervistato perfino da National Geographic.

Già, perché moltissime persone lasciano i paesini per recarsi in città o, almeno, in paesi molto più grandi.

Così, piano piano, molti bellissimi borghi si trasformano in paesi fantasma.

Case che piano piano si svuotano, un fenomeno che riguarda praticamente tutta la nostra nazione.

Che sconforto vedere finestre senza vetri ed ante, come orbite vuote… Che tristezza vedere che, piano piano, la natura si impossessa nuovamente di questi borghi, ricoprendo di erba ed arbusti le stradine, che diventano impraticabili, mentre i rampicanti ricoprono le pareti e le sgretolano… Che malinconia aggirarsi tra vecchi edifici che diverranno presto dei ruderi, mentre intorno si aggira solo un silenzio irreale…

Ed allora mi viene in mente una “Centaura” di Marcello Veneziani, che riporto qui sotto.

 

LIV

Case senza famiglia,

disabitate d’anime, nascite e cuori;

non case, ma vuoti a perdere.

Una Risposta

  1. È vero, mette tristezza, anche perché sono luoghi bellissimi!

    Piace a 1 persona

    17 luglio 2018 alle 08:28

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...