La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Il “cavaliere delle rose”

E dopo Tonino, il personaggio che stazionava in Piazza delle Erbe con il suo motocarro “attrezzato” vendendo giocattolini e souvenir (del quale avevo scritto il 26 febbraio 2014), dopo una lunga malattia se n’è andato anche Filippo Rizzo, al quale avevano dato il romantico titolo di “cavaliere delle rose”.

Anche lui era un tipico personaggio della Bolzano di un tempo, e per circa 40 anni ha gestito il banchetto all’angolo di via Goethe con piazza Domenicani. Piccolino, rotondetto, sempre sorridente sotto i suoi baffoni, assai gentile (e per questo l’appellativo di “cavaliere” gli si confaceva benissimo), vendeva fiori, specialmente rose, che amava particolarmente, essendo anche i fiori preferiti dalla moglie deceduta anni fa, coltivandole anche nel suo giardino in Sicilia.

Personaggi della mia città, sconosciuti alle generazioni più giovani, ma che le persone di una certa età ricorderanno con simpatia e nostalgia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...