La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Pranzo di Natale

Ieri.

Mio marito ed io passiamo il Natale da soli.

Si pranza quindi al solito ristorantino, dove abbiamo già prenotato qualche giorno addietro.

Non ci sediamo al solito posto, visto l’affollamento, ma ad un tavolo piccolo, giusto per noi due, in un angolo un poco appartato ma a poca distanza da una tavolata di sei persone.

Inquadro subito i commensali, tipi volgari, arroganti e pretenziosi che pensano che il denaro “faccia” il signore, mentre sono solamente dei poveracci ineducati. Continuano a parlare al cellulare ad alta voce, quasi urlando, passandosi i telefonini da un capo all’altro del tavolo e, strano a dirsi, l’unica tranquilla è una bambina di circa sette anni, forse perché troppo intenta a giocare su un tablet. 

Il padre mostra con ostentazione di possedere soldi e potere, il figlio maggiore è sulla buona strada per seguire il genitore. “Tu, svelta, porta via questi piatti che ingombrano!”… “Ehi, portaci ancora una bottiglia”… e via con frasi di questo tipo.

Non ce l’ho fatta più: quando una delle tre cameriere, indaffaratissime per l’alto numero di avventori, è stata apostrofata ancora in questo modo perentorio e cafone, e mio marito ed io eravamo già in procinto di alzarci per uscire dal locale, ho detto a voce abbastanza alta perché il giovincello incivile potesse sentire : “Certa gente dovrebbe avere maggior rispetto per chi lavora, permettendoci di passare una giornata in serenità, invece ci sono dei maleducati che credono che tutto possa essere loro permesso”.

L’arroganza di certa gente proprio non la posso sopportare.

7 Risposte

  1. Arroganza=ignoranza

    Piace a 1 persona

    26 dicembre 2017 alle 11:39

  2. Se fossi stata lì, ti avrei applaudita 🙂

    Piace a 1 persona

    27 dicembre 2017 alle 08:39

  3. d’accordo con te, c’è un limite a tutto, anche al famoso quanto insopportabile detto che “il cliente ha sempre ragione”

    Piace a 1 persona

    28 dicembre 2017 alle 16:29

    • Con la gentilezza e l’educazione si ottiene sempre un servizio migliore.

      Piace a 1 persona

      28 dicembre 2017 alle 17:07

      • certo, e non solo, fa sentire in posizione meno subordinata anche un lavapiatti che fa il suo sacrosanto lavoro pure in un giorno in cui gli altri si riposano e festeggiano…certo che la gente cafona è sempre in aumento

        Piace a 1 persona

        28 dicembre 2017 alle 17:10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...