La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 17 novembre 2017

Sifolott de menta

Avevano iniziato con austerity ed authority. Poi si sono aggiunti welfare, target, budget, meeting, brand, trendy, make-up, customer care.

La tecnologia ci ha messo del suo, aggiungendo hardware, software, touchscreen, wireless, network.

Non contenti, i nostri politici hanno iniziato ad usare altri termini come exit poll, job, act, spending review, volontary disclosure, stepchild adoption, spin doctor.

Ma l’ultima aggiunta mi ha lasciata esterrefatta: la legge sul whistle blowing.

Ed io, che come ho scritto varie volte, non mastico inglese, ho dovuto “googlare” per capire cosa significasse questo ultimo, astruso vocabolo: soffiare nel fischietto!

Ossia, in parole povere, fare la spia, fare una soffiata, una delazione.

E chi lo fa, è un whistleblower, termine molto più simpatico di “spione”.

Mi sovviene il termine milanese al 100% “sifolott de menta”, (da leggersi sifulott), ossia quella caramella a forma di zufolo, venduta sui banchetti delle fiere paesane, che però non fischiava in quanto priva della pallina, ma dove i bambini non molto svegli si intestardivano a soffiare pur non ricavandone alcun suono. Il termine è quindi passato a definire delle persone un po’ tarde di comprendonio…

Ah la ricchezza dei nostri dialetti, contrapposta all’inglese ormai standardizzato,