La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Se questa è informazione.

Leggo commenti indignati all’esternazione di Enrico Mentana quando ha detto che a stuprare è un numero maggiore di italiani rispetto agli stranieri.

Certo, in termini reali il discorso non fa una piega, però farei ritornare il giornalista sui banchi di scuola per spiegargli cosa sono le proporzioni e come si calcolano.

Quanti sono i residenti in Italia? 60.800.000 milioni circa, dei quali 4.900.000 stranieri. Gli italiani quindi assommano a 55.900.000, dei quali la metà circa di sesso maschile, quindi 28 milioni circa. Togliamo gli infanti ed i bambini diciamo che arriviamo a 24 milioni?

Gli stranieri invece sono per la maggior parte uomini, solo un 10 o 15% sono donne, quindi i maschi sono 4.100.000.

Se 28 milioni di italiani hanno commesso 1534 stupri nei primi 7 mesi di quest’anno e i 4 milioni di stranieri invece “solo” 904, chi ha il maggior tasso di delinquenza?

In ogni caso, anche analizzando i reati in termini assoluti, avremmo avuto 904 casi di stupri in meno, senza contare quelli che le donne non hanno denunciato.

Poi ragioniamo: arrivano qui giovanottoni robusti, di età tra i 15 ed i 30 anni, in piena tempesta ormonale, donne tra di loro ce ne sono davvero poche, soldi per andare a puttane (scusate il termine) non ne hanno ed anche se li avessero preferiscono comprarsi l’ultimo modello di smartphone… come crediamo che riescano a soddisfare i propri istinti se non con lo stupro?

Una Risposta

  1. purtroppo Mentana appartiene a quella categoria di “giornalisti” totalmente venduti alla tendenza che regna; Gentismo, radical chic eccetera…

    Piace a 1 persona

    1 settembre 2017 alle 22:29

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...