Nei sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro.

Venezuela

Abbiamo già abbastanza guai nostri, ma ci sono paesi dove si sta molto peggio.

Penso alla Turchia, e mi domando dove metteranno tutte le persone che stanno arrestando da qualche mese.

Poi, fatalmente, penso al Venezuela.

La gente in quel paese sta letteralmente morendo di fame, senza cure e medicinali, con i neonati messi in scatole di cartone, dove anche la speranza è ormai morta.

Il Venezuela che conta moltissimi immigrati italiani recatisi là decenni fa per avere fortuna, ed i cui figli e nipoti al giorno d’oggi stanno morendo dalla disperazione, la stessa disperazione che li spinge ad affrontare a mani nude Maduro ed i suoi sgherri spesso mercenari, perché tanto non hanno nulla da perdere. Giorno dopo giorno queste persone avvilite, sconfortate, scoraggiate, vengono letteralmente massacrate da un dittatore che nulla ha di umano.

Il Venezuela, ricordo, era un paese ricco, che galleggiava letteralmente su un mare di petrolio, poi i governi comunisti di Chavez prima e di Maduro dopo lo hanno ridotto in miseria che più nera non si può… ed allora si vedono ospedali sporchi e malandati, supermercati con gli scaffali desolatamente vuoti., folla di gente che protesta, ragazzi insanguinati, polizia in assetto di guerra contro gente disarmata.

Nessuno dei nostri politici (governanti o parlamentari che siano) ha speso una parola per la nazione che diede lavoro a tanti nostri connazionali; nessuna rete televisiva denuncia esaustivamente cosa sta succedendo: pochi secondi per annunciare che c’è stata l’ennesima marcia e magari informarci sul numero dei morti. È più importante parlare delle primarie del PD o delle elezioni in Francia. Pure il Papa che si indigna per il nome della bomba sganciata dagli USA contro l’ISIS, ma non spreca una parola per questi morti.

Del resto, che ci vogliamo fare…il Venezuela è così lontano.

Annunci

Una Risposta

  1. mi piange il cuore nel vedere queste immagini del Venezuela….di fronte a un simile dittatore mi sento impotente. La Comunità internazionale dovrebbe fare i primi passi per aiutare questo popolo…..più azioni e meno chiacchiere!

    Liked by 1 persona

    7 maggio 2017 alle 21:56

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...