La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 25 novembre 2016

Vado controcorrente.

Vado controcorrente.
Giornata contro la violenza sulle donne?
Mi sa tanto di atteggiamento “modaiolo”, di comodo.
Inutile la giornata contro la violenza sulle donne come inutile la legge sul femminicidio o i movimenti alla “se non ora quando”.
Parole, null’altro che parole.
Fatti concreti assolutamente nulla.
Perché, un esempio tra tanti, quando leggo di una bestia che innaffia di benzina la sua compagna incinta di otto mesi e le dà fuoco e viene condannato a soli 18 anni di galera, che in realtà diventeranno forse dieci tra sconti di pena ed altro, invece di rinchiuderlo a vita e gettare la chiave, mi sale la rabbia, anzi la carogna.
Tutto deve iniziare invece con l’educazione a casa e l’insegnamento a scuola.
Educare al rispetto della persona, uomo o donna che sia, insegnare a difendersi, insegnare a denunciare gli atti di violenza senza accettarli passivamente, perché non sono simbolo di un amore “malato”, ma solo di sopraffazione. Insegnare a considerare le donne come “persone” e non “cose” da usare a piacimento.
Pretendere il rispetto ed evitare le discriminazioni.
Allora anche questa giornata perderà il suo ipocrita significato di “contentino” istituito solo per pulirsi, un solo giorno all’anno, la coscienza.


Inviato dal Veloce promemoria