La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Domenica, maledetta domenica.


Gianni Morandi va al supermercato con la moglie di domenica, mette la foto su facebook e viene subissato dalle critiche perché in tal modo non protegge i commessi dei supermercati costretti a lavorare anche nei giorni festivi.

E lui cosa fa? SI SCUSA e dice che non lo farà più.

Ma di cosa si deve scusare?

Quanti lavorano di domenica e durante le feste comandate?
A parte chi deve farlo perché appartiene a determinate categorie – forze dell’ordine, ospedalieri, vigili del fuoco, farmacie di turno – ci sono altri che lavorano per assicurarci in sano divertimento : operatori nei ristoranti, nei bar, nei cinema, nelle discoteche, nei parchi divertimento, stadi, radio e televisioni etc etc.
Lo stesso Morandi non so quante volte avrà partecipato a spettacoli nei giorni festivi e non so quanti di quelli che l’hanno criticato saranno andati ad ascoltarlo.
(Obietteranno che Gianni era ben pagato per questo, ma come la mettiamo con orchestrali, addetti alle biglietterie, al servizio d’ordine, montaggio palco, tecnici dei suono e luci etc etc?).
E chi si lamenta, in questo periodo di recessione, dovrebbe invece ringraziare di avere un posto di lavoro.
(Piccola cattiveria: conoscendo le sue idee politiche avrebbe dovuto recarsi alla COOP e non al CONAD).


Inviato dal Veloce promemoria

Annunci

6 Risposte

  1. Guarda Loredana, stì “social” hanno davvero rotto: sembrano siano diventati il “verbo”. Comandano loro, decidono loro, giudicano loro , ma chi sono loro? Ci pagano il mutuo? Le bollette? Ci aiutano quando ne abbiamo bisogno? Non mi sembra, anzi…

    Liked by 1 persona

    21 settembre 2016 alle 17:30

  2. Certi accanimenti non li capisco, e probabilmente si tratta di persone che non hanno nient’altro di cui preoccuparsi seriamente…

    Liked by 2 people

    21 settembre 2016 alle 22:25

  3. Ma per piacere………….!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Liked by 1 persona

    21 settembre 2016 alle 22:38

  4. MASSIMO GRAMELLINI

    Gianni Morandi pubblica sulla sua pagina Facebook una foto che lo immortala con la busta della spesa e scrive tutto contento: «Buona domenica! Ho accompagnato mia moglie al supermercato». Ignoro le ragioni per cui un uomo di mondo senta il bisogno insopprimibile di diffondere certe notizie cruciali all’umanità: forse il desiderio di mostrarsi un comune mortale. In ogni caso la reazione dei fan è feroce. Un’orchestra di critiche, tra cui «vergognati» risulta la più graziosa. La colpa del Morandi? Essersi recato a fare la spesa di domenica, costringendo i commessi a sacrificare il giorno di riposo e l’armonia familiare per badare ai suoi comodi. La domenica, scrivono i fustigatori, non si va nei supermercati, templi del consumismo schiavista, ma a messa o a vedere un film (sorvolando sul prete e sui chierichetti, chi sta alla cassa di un cinema non ha dunque lo stesso status di chi presidia quella di un supermercato?).

    Il lato tenero della vicenda sono le risposte di Morandi. Avrebbe potuto andare a lezione di sadismo web da Mentana e zittire i moralisti della domenica, ricordando loro quante volte saranno entrati in un bar o in una pizzeria nei giorni festivi. Invece, in preda alla sindrome di Stoccolma o forse solo alla sua innata gentilezza, il distruttore inconsapevole di famiglie si è scusato persino di avere augurato «buona domenica» e ha promesso che non si avvicinerà mai più a un supermercato durante le feste comandate. Conoscendolo, d’ora in poi nei concerti suggerirà alle fidanzate di farsi mandare dalla mamma a prendere il latte soltanto dal lunedì al sabato.

    Liked by 1 persona

    21 settembre 2016 alle 23:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...