La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Shampoo

Non so perché, ma stamattina mi è venuta in mente nonna quando mi lavava i capelli. A volte gli scherzi della memoria non hanno nessuna giustificazione, e forse è meglio non indagare a fondo sulle cause che li provocano.
A Bolzano mia madre aveva sempre usato gli shampoo liquidi, quelli che non bruciavano gli occhi, ma in paese, all’emporio, vendevano solo lo shampoo Palmolive in polvere.
Forse l’avevo già scritto tempo fa che in casa di nonna non c’era acqua corrente: bisognava rifornirsi con i secchi alla fontanella in strada, un’acqua freschissima che proveniva dall’acquedotto di Ponte della Valle, che rifornisce anche le fontane ed i giochi d’acqua della Reggia di Caserta (oltretutto l’acquedotto è un’opera di notevole valore architettonico).

image

Il brutto era che c’era pure una ripida scalinata per arrivare in casa, e quella fatica se la sobbarcava esclusivamente zia Anna.
Dicevo quindi dello shampoo.
Per i miei capelli biondi c’era la versione alla camomilla, più delicata dicevano, ma la pappetta
schiumosa che mi veniva applicata in testa bruciava da morire se entrava negli occhi, cosa che succedeva quasi sempre. (Su internet ho trovato però solo l’immagine dello shampoo “per bruna” valido per due “lavature”).

image

Poi lo sciacquo, tramite brocche di acqua tiepida ed infine l’asciugatura. Niente phon, ma un’energica strofinata con un asciugamano ruvido e poi, per completare l’opera, al sole, in terrazzo, seduta sulla sedia a dondolo a leggere Topolino, l’unica gioia di questa operazione.

image

Pure il bagno era un problema: tinozza di zinco – quella per il bucato – saponetta sempre Palmolive di colore verdastro, ma almeno in questo caso gli occhi non bruciavano, ma la pelle si arrossava ogni volta: altro che le linee cosmetiche per baby che ci sono oggigiorno. Come facessero a denominarlo “il sapone della cura di bellezza resta un mistero, almeno per me.

image

Eppure sono sopravvissuta (:)) a tutte queste torture senza aver riportato nessun danno.
Però spesso mi sono domandata se la copiosa perdita di capelli che ad un certo punto aveva afflitto la zia non fosse dovuta all’uso di quello shampoo…


Inviato dal Veloce promemoria

4 Risposte

  1. Liked by 1 persona

    11 giugno 2016 alle 15:07

  2. Bellissime immagini retro

    Liked by 1 persona

    12 giugno 2016 alle 10:12

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...