La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Vivere e morire a Caivano

Ritorno a parlare del caso di Chicca (Fortuna).
Mi chiedo dove fossero gli assistenti sociali, come mai nessun appartenente alla scuola (dell’infanzia o elementare) si sia mai accorto di nulla.
Eppure qualche anomalia nel comportamento sia della piccola Chicca che dei suoi compagni di gioco ci deve essere stata.
Io non sono né grafologa e tanto meno psicologa, quindi non so dire se i disegni della bimba raffiguranti donne con gambe senza piedi o quelle dell’amichetta raffiguranti il patrigno con segni sul viso simili a serpi siano veramente indici di violenza.
Ma se nessuno del personale scolastico, dotato di una certa cultura, se ne è accorto, è mai possibile che nemmeno la mamma di Chicca, pur nella sua ignoranza, non abbia notato nulla di strano? Chi invece è pienamente colpevole è la convivente dell’indagato, cui sono state sottratte le tre figliolette per affidarle ad una casa famiglia. La donna infatti non solo consentiva le violenze sulle sue bimbe ma proteggeva e copriva le malefatte del suo uomo, incluso, forse, anche l’assassinio del maschietto di tre anni.. E sia lei che la madre raccomandavano alle piccole il silenzio su quanto succedeva. Ma la cosa più spaventosa, oltre alla correità degli adulti, è che i bimbi subissero queste violenze quasi fosse la normalità.
Ambiente di pieno degrado, dove i più deboli, la cui unica colpa è di essere nati in quella melma, soccombono, senza che nessuno si degni di offrire loro PREVENTIVAMENTE una mano, perchè ormai questa società è tesa solamente a ingrassare i pochi a discapito di chi veramente è bisognoso. (E qui mi viene in mente la faccenda del Forteto).


Inviato dal Veloce promemoria

Una Risposta

  1. Liked by 1 persona

    3 maggio 2016 alle 16:25

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...