La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 27 gennaio 2016

asservimento

musei capitolini_abaf1eedfbb1d4015796efef593083f1_MGTHUMB-INTERNA

Abbiamo fatto una figura di “palta” planetaria (oggi voglio essere gentile, quindi niente termini volgari).

Già, perché perfino la CNN ha commentato la visita di Rohani ai Musei Capitolini, dicendo che ne ha potuto vedere solo una parte…

Quello di coprire le statue del museo non è stato un atto di rispetto verso l’ospite, ma un atto servile, di acquiescenza nei riguardi del rappresentante di un paese dove le libertà civili sono spesso disattese, se non negate addirittura. Avevate paura di offendere l’ospite? Bene,lo portavate a vedere qualcosa d’altro, e non una sfilata di lugubri contenitori che nascondevano alcune delle più belle opere dell’antichità che noi abbiamo saputo preservare dalla distruzione, a differenza di altri animati da furia iconoclasta.

statua_della_venere_capitolinaLeaning_satyr_Musei_Capitolini_MC739statua_di_amore_e_psiche_largewMichelangelo_musei capitolini

0_Vénus_de_l'Esquilin_-_Musei_Capitolini_-_RomeL’arte è Arte (con la maiuscola), e non deve essere considerata merce di scambio per ottenere commesse petrolifere o altro. Qualcuno si scandalizza perché le opere hanno i genitali in bellavista? Ci sono ben altre cose che scandalizzano, iniziando dalle esecuzioni capitali e dalle lapidazioni eseguite in pubblico. Ed io personalmente mi scandalizzo anche del “leccaculismo” dimostrato dai nostri governanti. Magari Renzi si è ricordato del suo corregionale Machiavelli, con il suo “Il fine giustifica i mezzi”, quindi non c’è da stupirsi di questa decisione.

Ora c’è la caccia al capro espiatorio: Sovrintendenza e palazzo Chigi si rimpallano le responsabilità, ed alla fine a pagare sarà probabilmente qualche piccolo, oscuro burocrate.


sabbia

scarpe nella sabbia

Ma chi vi tolse la sabbia dalle scarpe,
quando doveste alzarvi per morire?
La sabbia che Israele ha riportato,
la sabbia del suo esilio?
Sabbia rovente del Sinai,
mischiata a gole di usignoli,
mischiata ad ali di farfalla,
mischiata alla polvere inquieta dei serpenti,
mischiata a grani di salomonica sapienza,
mischiata all’amaro segreto dell’assenzio.

O dita,
che toglieste ai morti la sabbia dalle scarpe,
domani già sarete polvere
nelle scarpe di quelli che verranno!

Nelly Sachs

da “Nelle dimore della morte”,

in “Al di là della polvere”,

Einaudi, Torino, 1966