La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Torino…

Due giornate intense a Torino.
Sabato, il primo giro allo stadio ed al museo della Juventus. Dopo l’arrivo e la registrazione in albergo ci era rimasto solo il pomeriggio a disposizione, quindi abbiamo optato per la  visita allo stadio ed al museo della Juventus….

20151017_175403

Beh, è  stato  entusiasmante vedere l’ambiente dove giocano i “miei” calciatori ed il museo, con tutti i cimeli della mia squadra, le foto dei campioni di oggi e del passato, le frasi che hanno detto riportate sulle pareti. 

frase 2_12119188_761740047285898_7545931374320304914_nfrase _6_12118854_761740143952555_3018859824925311790_nfrase 3 _12074648_761740070619229_3479357360348829481_nfrase 4_12115844_761740090619227_6671391220399811612_nfrase 5 _12108199_761740117285891_1104858344468708544_nfrase_1_12075086_761740013952568_6722222980832641489_ncampioni_12107835_761743543952215_3547493515951153891_nscirea
L’impianto sorge dove prima c’era il vecchio Stadio delle Alpi, costruito per i mondiali di Italia 90. Le misure del campo di gioco sono le stesse del precedente  (105× 68), però  la struttura è  notevolmente più piccola in quanto è stata eliminata la pista di atletica.  I posti (circa 41000 contro i 69000 del Delle Alpi) affacciano perciò direttamente sul campo, nello stile inglese. 

20151017_175828

Le “panchine” (in realtà comode poltroncine), sono inglobate  direttamente nella tribuna e separate da essa da paratie trasparenti.

PanchinaJuventusStadiumIl campo è ricoperto di zolle di  erba vera che vengono illuminate, in caso di persistente brutto tempo,  da apposite lampade.

20151017_175813

Sui cornicioni,  tutti gli anni in cui la squadra ha vinto dei trofei, (coppe o scudetti).


La particolarità di questo stadio è che è stato costruito interamente riciclando i materiali dell’impianto preesistente,  del quale rimangono “per memoria” solo i blocchi di cemento del perimetro esterno.
Ogni ingresso è studiato per accedere senza barriere architettoniche ed è  quindi all’avanguardia in Europa. Assieme all’Olimpico del Torino ed all’Olimpico della Roma è uno dei tre stadi italiani che soddisfano tutti i requisiti richiesti dall’UEFA in quanto è molto innovativo a livello tecnico, e per queste caratteristiche è stato premiato nel 2012 con lo Stadium Innovation Trophy.
All’interno, ristoranti e sale bar, un’attrezzatissima sala stampa e sala conferenze. All’esterno, il cosiddetto “Cammino delle Stelle”, in cui il perimetro esterno è stato suddiviso in 50 settori, ognuno dedicato ad un giocatore, il cui nome è riportato su una grossa stella dorata,  che ha avuto particolare importanza per la squadra. Ci sono poi 39 stelle argentate, poste accanto alla stella dedicata al grande Gaetano Scirea, dedicate alle vittime della tragedia dell’Heysel, inoltre ci sono  molte altre stelline, ciascuna contenente l’incisione del nome di tifosi che hanno partecipato alla campagna “Accendi una stella”, acquistando una piccola porzione della pavimentazione.

Siamo quindi passati alla seconda fase della visita, ossia quella al Museo. La cosa più importante è senza dubbio la sala dei trofei, però c’è un piccolo appunto da fare: le coppe sono illuminate a tratti da luci stroboscopiche, quindi la vista fatalmente ne risente. Pure fotografare è difficile,e per questo ho preferito postare un piccolo video trovato su YouTube.  Seguono quindi le sale dedicate ai vari campioni con le maglie, sempre a mio parere, disposte in maniera errata: comunque sono riuscita a riprendere  almeno le più importanti: quelle di due grandi Numeri 1 (Zoff e Buffon)

smart_20151017_190014

smart_20151017_190005e quelle di tre grandi Numeri 8 (Tardelli, Conte e Marchisio),

smart_20151017_185852

smart_20151017_185936

smart_20151017_185820nonché la maglia di Chiellini con la dedica dopo la vittoria sulla Roma🙂 . smart_20151017_185912Forse mi sono dilungata un po’ troppo, ma si sa…al cuore del tifoso non si comanda🙂 .

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...