La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Destini

Lei 41 anni, lui 73.
Lei emiliana, lui veneto.
Li accomuna un solo tragico destino : la morte per suicidio per motivi economici.
Lei, due bambini di 10 e 11 anni, già dipendente di una impresa di pulizie era disoccupata da tempo, mentre il suo compagno guadagnava qualcosa solo per mezzo di lavoretti saltuari.
Con un prossimo sfratto per morosità, il gas già tagliato per il medesimo motivo, con altre bollette inevase da tempo, la donna non ha retto a questa situazione e dopo aver messo a letto i due figli si è impiccata.

Lui imprenditore di successo, titolare di un’azienda con filiali anche all’estero era però esposto pesantemente con gli istituti di credito, e sembra che proprio la richiesta delle banche di rientrare dallo scoperto abbia causato la decisione di togliersi la vita con una fucilata al petto.

Questi sono solo gli ultimi due casi di suicidi derivanti da situazioni economiche, ma daanni se ne verificano sempre di più.

Abitiamo in uno stato infame ed assassino che spreca fiumi di denaro per cose inutili e per assistenze a chi poco lo merita, per elargire stipendi faraonici a caste intoccabili, mentre le vittime che davvero avrebbero bisogno di aiuto soffrono in silenzio e con dignità la loro drammatica situazione, giungendo infine alla decisione estrema.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...