La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Poeta

saltimbanco_the-painter-to-the-moon-19171

Chi sono?

Son forse un poeta ?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana, la penna dell’anima mia: “follia”.
Son dunque un pittore ?
Neanche.
Non ha che un colore la tavolozza dell’anima mia: “malinconia”.
Un musico, allora ?
Nemmeno.
Non c’è che una nota nella tastiera dell’anima mia: “nostalgia”.
Son dunque … che cosa ?
Io metto una lente davanti al mio cuore per farlo vedere alla gente.
Chi sono ?
Il saltimbanco dell’anima mia.

Aldo Palazzeschi

Alla sera al caffè con gli amici
si parlava di donne e motori
si diceva “son gioie e dolori”
lui piangeva e parlava di te
Se si andava in provincia a ballare
si cercava di aver le più belle
lui, lui restava a contare le stelle
sospirava e parlava di te
Alle carte era un vero campione
lo chiamavano “il ras del quartiere”
ma una sera giocando a scopone
perse un punto parlando di te
Ed infine una notte si uccise
per la gran confusione mentale
fu un peccato perché era speciale
proprio come parlava di te
(parlato)
Ora dicono, fosse un poeta
e che sapesse parlare d’amore
Cosa importa se in fondo uno muore
e non può più parlare di te

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...