La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Maggio…

Brezze di maggio, danzanti sul mare!
Via che danzate di solco in solco
il girotondo esultante, mentre in alto
vola la spuma a farsi ghirlanda
d’argentei archi gettati sull’aria,
vedete l’amor mio da qualche parte?
Ahimè! Ahi!
Brezze di maggio!
Amore è misero se il suo amore è assente.

(James Joyce, da “Musica da camera”)

Se questa è una canzone con cui si può parlare

se in questa notte di Maggio io ti penso ad ascoltare

certe piccole voci che a volte vanno al cuore

in questi momenti con l’aria che si muove

io conosco la mia vita e ho visto il mare

e ho visto l’amore da poterne parlare

ma nelle notti di Maggio non può bastare

la voce di una canzone per lasciarsi andare

amore su quel treno che è già un ritorno

amore senza rimpianto e senza confronto

che conosci la tua vita ma non hai visto il mare

e non hai l’amore per poterne parlare

ma è una notte di Maggio che ci si può aspettare di più

e se questa è una canzone con cui davvero si può parlare

in questa sera ferita da non lasciarsi andare

in questa notte da soli che non ci si può vedere

e non ci si può contare ma solo ricordare

io conosco la mia vita e ho visto il mare

e ho visto l’amore da vicino da poterlo toccare

ma nelle notti di Maggio non può bastare

la voce di una canzone per lasciarsi andare

nelle notti come questa che ci si può aspettare

se non una canzone per farsi ricordare da te

per farsi ricordare da te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...