La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

The Monuments men

George Clooney non solo è bello, ma è pure bravo ed intelligente.

Abbiamo visto ieri sera il film “Monuments Men”- tratto da una storia realmente accaduta durante la seconda guerra mondiale – prodotto, sceneggiato, diretto ed interpretato da lui, unitamente ad altri grandi attori, tra i quali Bill Murray, Matt Damon, John Goodman e Cate Blanchett.

monument men_backgroundimage-med

Uno studioso d’arte americano costituì verso la fine della seconda guerra mondiale un piccolo gruppo di sette persone, tutte esperte di arte, per salvare e restituire ai legittimi proprietari le opere che i nazisti stavano razziando nelle chiese, nei musei e nelle case private per poter allestire a Linz un grande museo dedicato al Fuehrer. Regista di questa grande opera di saccheggio fu il Reichsmarschall Hermann Goering.

Tra questi capolavori c’erano la pala d’altare della cattedrale di Gand, detto il “Polittico dell’Agnello mistico”, opera dei due fratelli Hubert e Jan van Eik,

polittico di Gand

e la statua della “Madonna con il bambino” di Michelangelo conservata nella chiesa di Nostra Signora a Bruges. Di questa statua ne avevo parlato sul blog in occasione del viaggio in quella città, ed è stato emozionante poterla rivedere anche se solo sullo schermo.

https://ombradiunsorriso.wordpress.com/2014/05/27/bruges-quinta-ed-ultima-parte/

Allora non sapevo che fosse stata trafugata e poi recuperata da questo manipolo di uomini, due dei quali persero la vita in questa operazione, uno di essi proprio a Bruges. Il film si incentra principalmente sul recupero di queste due opere, ma molte altre furono recuperate e salvate, tra le quali “La dama con l’ermellino”, numerosi manoscritti tra i quali rotoli sacri della Torah, forse (ma non è certo) anche “Monna Lisa” di Leonardo da Vinci, ed il “Ritratto di giovane uomo” di Raffaello, ritrovato qualche anno fa nel caveau di una banca, mentre si credeva che fosse andato bruciato.

MonumentsMen_AAA

Inizialmente soli, valendosi anche della collaborazione del servizio di spionaggio, i Monuments men riuscirono a localizzare i luoghi, per lo più vecchie miniere in Austria e Germania, dove erano custoditi innumerevoli reperti artistici, ma non solo, in una miniera vennero trovate anche tonnellate di oro, in pratica gran parte del tesoro del terzo Reich. La guerra ormai volgeva al termine, e gli studiosi avevano avuto sentore dell’ “Operazione Nerone”, per la quale,in caso di disfatta, tutte le opere d’arte dovevano essere distrutte, e questo non doveva essere reso possibile, perché distruggere l’arte è come distruggere la vita stessa delle persone, la loro storia.

“Puoi sterminare una generazione di persone, radere al suolo le loro case, troveranno una via di ritorno. Ma se distruggi i loro conseguimenti, e la loro storia, è come se non fossero mai esistite, solo ceneri, che galleggiano. Quello che vuole Hitler, ed è la sola cosa che non possiamo permettergli.”

Allora è sorto spontaneamente un parallelismo tra l’operato dei nazisti di allora e quello dei fondamentalisti islamici di oggi che stanno distruggendo opere d’arte nei musei e radendo a zero siti storici millenari…

Qui di seguito, una piccola serie di immagini vere relative al ritrovamento di molte opere in varie parti dei territori tedescofoni, a Linz, Koenigssee, Fuessen, Heilbronn, 

Linz-Austria-maggio-1945-1000x600

Koenigssee-Germania-maggio-19451-1000x600

Koenigssee-Germania-maggio-1945-1000x600

Fuessen-Germania-19451-903x600Fuessen-Germania-1945-1000x600

Heilbronn-Germania-maggio-1945-1000x600

 

Heilbronn-Germania-maggio-19452-1000x600Heilbronn-Germania-maggio-19451-1000x600

Heilbronn-Germania-maggio-19453-1000x600

2 Risposte

  1. Post stupendo…….

    Liked by 1 persona

    8 aprile 2015 alle 23:36

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...