La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 9 marzo 2015

Vegana

Ebbene sì, da un paio di anni sono diventata vegana.

È stato un percorso lungo, segnato da varie tappe, rinunciando poco a poco a qualcosa, ma ora sono contenta. Il passo decisivo l’avevamo fatto  mio marito ed io a Milano, frequentando un ristorantino, “Il grande cerchio”, che serviva esclusivamente piatti di questo tipo. Purtroppo il locale, pur molto frequentato, è stato chiuso e, ironia della sorte, è stato sostituito da uno che imbandisce solo carne di tutti i tipi. Ma locali che cucinano vegano stanno dilagando in tutta la città, e ce n’è un paio anche qui a Bolzano.

Essere vegani non è solo questione di salute, ma soprattutto una questione di etica, volta ad eliminare qualsiasi sofferenza animale. Comunque, gli ultimi esami medici hanno rilevato valori perfetti, e di questo sono soddisfatta.

logo-lav

Tutti quelli che non indosserebbero mai una pelliccia, tutti quelli che inorridiscono al pensiero dei cinesi che mangiano abitualmente i cani, tutti quelli che hanno messo alla gogna il povero Bigazzi – fino ad allontanarlo dalla televisione – per aver proposto la ricetta del “gato in tecia”, tutti quelli che “Certo, amo gli animali e sono socio dell’ENPA o della LAV, “ (*) lo sanno cosa soffrono quelle povere bestie, non dico solo quando vengono macellate, ma anche quando sono costrette in maniera bestiale a deporre uova o a produrre latte. Perché, quale differenza c’è tra l’uccidere a scopo alimentare un cane o un vitello? Si dirà che il primo è un animale di affezione o magari che è più intelligente. Ma il maiale, ad esempio, è un animale intelligente anzi, emotivamente è uno dei più sensibili: e noi lo trattiamo in maniera disumana.

maiali

 

Non sono però di quelle persone che rompono le scatole agli altri dicendo loro cosa possono o devono mangiare, perché a mio parere ciascuno è libero di agire come crede, ma a tal proposito, sorbisco quotidianamente prediche e sarcasmi degli “onnivori”, loro sì “rompigliosi”, che appena possono sfottono. 🙂

alimentazione-sostenibile

Certamente non sarò io a consigliare questo regime alimentare a bambini e ragazzi in fase di crescita, oppure una alimentazione a base di cereali a chi è davvero intollerante al glutine (tanti credono soltanto di esserlo).

Vegan

 

Per chi ha ancora nostalgia della carne, ci sono tempeh e seitan cucinati in maniera tale che è difficile distinguerli dalla carne. Lo stesso per il tofu che in varie preparazioni sostituisce il formaggio. Non parliamo poi di salse e dolci, leggeri e gustosi nello stesso tempo.

vegetariano_facebox

Comunque, iniziare a consumare più frutta e verdura e meno carne, insaccati e formaggi male non fa….ed è un primo passo.

(*) i miei soldi comunque preferisco destinarli a Save the children o a Medici senza frontiere.