La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Daniza

daniza10569002_832559736774749_7093688026522636197_n-300x300

Certo, dispiace. Un animale ucciso “per errore”, non si sa quanto voluto. Però adesso si sta rasentando la follia. C’è chi augura la morte all’incauto fungaiolo, chi invoca le dimissioni del presidente della Provincia, chi addirittura del Ministro dell’ambiente se non addirittura del governo. Altri invece invitano a boicottare il Trentino, come se tutti gli abitanti della provincia fossero a favore della soppressione della bestia.

L’errore sta all’inizio, quando nel 2000 viene varato il progetto “Life ursus”, con la reintroduzione di 10 orsi importati dalla Slovenia (3 maschi e 7 femmine) nel Trentino.

http://www.orso.provincia.tn.it/storia_arco_alpino/progetto_reintroduzione/pagina18.html

Ovvio che le femmine (per giunta in numero maggiore) si sarebbero riprodotte, e lo scopo era appunto quello di raggiungere nell’arco di qualche decennio una popolazione di una quarantina di plantigradi. Un orso tempo addietro era sconfinato in Svizzera, dove l’avevano ucciso senza tanti complimenti. Gli altri hanno continuato a girare per la provincia di Trento e zone limitrofe senza troppi inconvenienti. La loro dieta infatti è molto diversificata e spesso si avventurano nei frutteti per fare razzia di mele, cibandosi prevalentemente di quelle già cadute dai rami. Ma anche in caso di incursioni negli ovili, (cosa che accade prevalentemente in autunno, prima del letargo invernale quando le bestie devono fare scorta di grasso per sopravvivere al freddo), il bestiame viene comunque risarcito agli allevatori. Questo succede non solo in Trentino con gli orsi, ma anche in altre regioni dove i predatori sono, ad esempio, i lupi o le linci.

Daniza è morta, ma anche l’avessero catturata i cuccioli sarebbero rimasti soli comunque, e difficilmente riusciranno a sopravvivere, specialmente quello che non è monitorato tramite un chip. Dovessero sopravvivere, diventeranno grandi e grossi e quindi predatori: che faremo allora? Uccideremo pure loro? Quindi a che serve un progetto di reintroduzione di una specie se poi dobbiamo abbatterla?

Se qualcuno me lo spiega…

http://www.orso.provincia.tn.it/biologia_habitat_distribuzione/alimentazione/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...