La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

L’Unità

 

Ho problemi con il router e condivido la chiavetta con mio marito quindi, con un po’ di ritardo, commento la notizia della chiusura de “l’Unità”.

Il giornale innanzitutto paga in parte la crisi della carta stampata, che coinvolge quasi tutto il mondo dell’editoria; le notizie al giorno d’oggi viaggiano più velocemente su internet, preferito dalla maggior parte delle persone per quel che concerne l’informazione. La carta stampata resta quindi solo una fonte di opinioni e, in questo caso specifico, di “indottrinamento” politico, in quanto l’informazione di partito è ligia solo all’ortodossia marxista.

Poi, al giorno d’oggi, per campare devi rendere, ossia riuscire a vendere il maggior numero di copie per raggiungere anche una maggior raccolta pubblicitaria.

A Bolzano vedevo solo qualche pagina esposta in bacheca presso il circolo Nikoletti; a Milano lo stesso presso il circolo di Unità proletaria di viale Monza. In metropolitana, da anni, nessuno che avesse una copia del quotidiano sottobraccio: era più facile vedere qualcuno, dal look inconfondibile, che leggesse il Manifesto, adesso girano tutti forniti di Repubblica o Il Fatto quotidiano.

Quello che mi stupisce però è il fatto che dei  tanti che deplorano la chiusura di questo giornale, sulla scena dal 1924, nessuno abbia messo mano al portafoglio per formare una cordata per salvarlo: tanti “compagni” di nome, assolutamente non di fatto…

unita.750-1

2 Risposte

  1. una testata storica che chiude e nessuno ha dato una mano per evitarlo. Ero piccolo e ricordo che l’Unità veniva venduta “porta a porta” da operai licenziati dall’ILVA…..

    "Mi piace"

    3 agosto 2014 alle 18:37

    • Tutti i parlamentari che provengono dal PCI, (poi transitati in tutte le varie modificazioni), visto che prendono una bella cartata di soldi, potevano darsi una mossa e salvare una testata storica. Personalmente non sono di quella fazione, però la morte di un giornale è sempre una voce che si spegne.

      "Mi piace"

      3 agosto 2014 alle 19:25

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...