La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Come al solito…

Come immaginavo, è finita nel modo solito: forze dell’ordine indagate, facinorosi a casa. Sono perfino stanca di scriverlo, anche perché su vari mass media sono finite inizialmente immagini che nulla avevano a che fare col nostro paese e/o con la manifestazione in oggetto. E vedendo le immagini delle manifestazioni tenutesi in altre parti d’Europa, dico che i nostri hanno manganellato anche poco. Ma è mai possibile che certi delinquenti si proclamino pacifici, se poi si recano in corteo con caschi, spranghe, bastoni, candelotti e molotov, se va bene solo bombolette spray… E poi che cavolo c’entrava l’attacco alla Sinagoga? E la Tav? E spaccare vetrine o danneggiare automobili, magari appartenenti a qualche povero diavolo non in grado di acquistarne un’altra? E Grillo che fomenta tutto, mestatore che non è altro.

Ovvio che davanti a tante violenze ci scappino delle ritorsioni non propriamente ortodosse, ma quando ti vedi un collega con la faccia sanguinante, mantenere la calma è difficile, molto difficile. E chissà perché, come nel gioco del calcio, la reazione è punita più severamente del fallo. Ed i bollettini diramato dalle forze dell’ordine sembrano resoconti di guerra: 5 agenti feriti a Milano, 1 grave a Torino sprangato con una mazza da baseball dai manifestanti ” pacifici”, 2 a Padova,altri 2 in val di Susa. I contusi non si contano…

Una magistratura sempre troppo permissiva con i facinorosi (gli 8 fermati sono già fuori) ma pronta ad incriminare la polizia, dall’ultimo degli agenti fino alle più alte cariche. Ci si mette pure la Cancellieri che ha promosso, giustamente, un’indagine sui poliziotti ma, e questa frase mi ha fatto imbestialire, poliziotti che hanno infierito su inermi manifestanti che in alcuni casi hanno agito da squadristi. Eh nom cara signora ministra, se fossero stati inermi non avrebbero agito neppure per un momento da squadristi. Ed ora aspettiamo l’esito delle indagini sui cattivi poliziotti e sui lacrimogeni di via Arenula, perché nel frattempo i bravi e pacifici dimostranti sono nuovamente a casa a giocare con il Nintendo ed a scrivere cavolate su FB.

Annunci

28 Risposte

  1. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

    Mi piace

    17 novembre 2012 alle 17:38

  2. Eh… Totò diceva “nel dubbio a soreta”. Io comunque – semplificando fino all’estremo – solidalizzo coi poveretti delle forze dell’ordine.

    Poi sul fatto che si possa scioperare “contro l’austerity” potremmo aprire una digressione infinita…

    Mi piace

    17 novembre 2012 alle 19:08

    • Poveretti ?? Forse hai ragione, Kentoo : mooolto poveretti , se si conciano in quel modo solo per la pagnotta !! 🙄

      Mi piace

      20 novembre 2012 alle 04:11

      • piuttosto offensivo il tuo commento Lezapp, poveretti un corno. Spero solo che tu un giorno non debba aver bisogno del loro aiuto 😦
        Loredana

        Mi piace

        20 novembre 2012 alle 16:26

        • lezz

          Hola.
          Offensivo ?! È solo un commento, che esprime la realtà dei fatti. Qui il discorso non è più una questione di opinione tua, mia od altrui…
          Una persona che si abbassa a fare ciò che abbiamo visto fare ( e non solo qualche giorno fa…) solo perchè gli viene ordinato ( sennò non mangia, e non solo….) in cambio di un compenso in carta che gli permette a mala pena di sfamare se stesso e/o la sua famiglia, a mio modesto parere non dimostra molta intelligenza…. oltre che non tutelare l’ordine pubblico.
          Se la pensi così, è un tuo parere che va rispettato, ed io lo rispetto: probabilmente non ti hanno mai messo le mani addosso gratuitamente, e solo perchè dimostravi dissenso nei confronti di un governo che ti/ci possiede come sua proprietà.
          Ti sei mai chiesta il perchè vengono definiti, e considerati, servi dello “stato” ?? Dove inizia la violenza, inevitabilmente finisce l’intelligenza.
          Vorrei aggiungere un sacco di cose in questa mia replica, ma non penso sia il posto adatto. Preferisco andare per gradi, in questo tipo di dialogo… 😆 Considera anche la possibilità che io sia stato un servo di un altro governo ( vista la mia storia personale ), e quindi con conoscenza diretta se pur limitata nel tempo. Parliamone, se lo gradisci….
          P.S. Anche se è piacevole chiacchierare con te mi sarebbe piaciuta una replica da Kentoo… 😎

          Mi piace

          22 novembre 2012 alle 22:50

          • Allora: continuo a considerare offensiva la risposta.
            Servi dello stato è una denominazione che certe teste illustri di sinistra hanno dato a delle persone che svolgono onestamente il loro lavoro solo perché ostacolavano la loro violenza. E si definiva servo dello stato anche una Persona ( con la P maiuscola) come Borsellino…o dici che pure lui fa parte della cricca che svolge onestamente il suo lavoro in cambio di una paga di carta? Beh…sarà anche il tuo parere, e ben venga anche la tua opinione.
            Però lasciami dire una cosa: io, da prima di nascere, ho sempre visto divise per casa. Le ha indossate mio nonno, poi mio padre, mio marito (fino a quando no si è dedicato alla libera professione) ed ora le stanno indossando i miei figli, se non con orgoglio, certamente con convinzione, perché è la strada che loro stessi hanno scelto di libera iniziativa. Posso dirti che la paga non è altissima, però si vive dignitosamente, e di certo non ci si “abbassa ad obbedire a degli ordini per portare a casa la pagnotta”: è una professione che svolgi perché ci credi o fai meglio a fare un altro lavoro. Certamente in alcuni substrati del Sud ci sono persone che, obtorto collo, hanno accettato di indossare una divisa, ma sempre meglio che passare nelle file della malavita organizzata, come hanno fatto alcuni loro conterranei.
            Detto questo, dico che non mi sono mai trovata a vedermi mettere le mani addosso da qualcuno delle forze dell’ordine, ma per un semplice motivo: non ho MAI esercitato forme violente di protesta. Mi sono invece trovata in mezzo, nel 2006, alle azioni di violenza dei centri sociali a Milano, quando gettarono bombe carta in un fast food di corso Buenos Aires a Milano ed incendiarono un ufficio di Alleanza Nazionale, solo per replicare ad una manifestazione, regolarmente autorizzata, di ordine Nuovo. Posso dirti solo che gli stessi milanesi incitarono la polizia ad inseguire e perseguire quei delinquenti. E qualche giorno fa abbiamo volutamente evitato le zone dove sapevamo che si sarebbero svolti determinati attacchi, perché avevamo già visto certi ceffi infiltratisi nei cortei con spranghe, caschi e ogni altro ben di Dio. Ed io quella gentaglia proprio non la sopporto. Considera che a Milano siamo in viale Monza a pochi passi dal centro sociale di Via dei Transiti, quindi parlo con abbastanza cognizione di causa…
            Come dici tu, dove inizia la violenza finisce l’intelligenza…MA DA CHI INIZIA LA VIOLENZA?
            ED E’ LECITO RISPONDERE ALLA VIOLENZA CON LA VIOLENZA O SEI RIMASTO AI TEMPI DI METTIAMO DEI FIORI NEI NOSTRI CANNONI?
            Certa stampa dà spazio solo ai poveri manifestanti, e non ti fa vedere invece i cattivi poliziotti con mandibola fratturata o denti spezzati dai bastoni da baseball. E questo mi fa di molto incavolare…
            (curiosità: servo dello stato di un altro governo? Eri per caso nelle Guardie Svizzere del Vaticano? 🙂 )

            Mi piace

            23 novembre 2012 alle 16:45

            • Bona sera a tutiiiii
              “Allora: continuo a considerare offensiva la risposta.”
              Allora, sei libera di rimuovere il mio commento; nessun problema. Non era mia intenzione offendere nessuno: ogniuno fa della propria vita ciò che crede. Pensavo di fare un discorso serio , libero da condizionamenti e quant’altro offusca il pensiero, e non solo, popolare. Scusami se ho leso …..
              P.S. No, non ho fatto parte delle guardie Svizzere: ci mancherebbe. 😆

              Mi piace

              24 novembre 2012 alle 19:33

  3. Ovvio che sull’austerità si possa, e magari si debba, scioperare… Però tutti i danneggiamenti fatti da quei delinquenti bisogna pagarli, e le spese ricadono naturalmente sulla società. Che poi, come ho scritto, qualcuno delle forze dell’ordine possa eccedere, posso anche comprenderlo. Quando ti trovi in determinati frangenti mantenersi calmi è oltremodo difficile. E quegli 8 fermati l’altro giorno, nemmeno 24 ore dopo erano già fuori. Li manderei ai lavori forzati solo per ripagare le spese…
    🙂
    Loredana

    Mi piace

    18 novembre 2012 alle 17:44

  4. Hola….
    “Una magistratura sempre troppo permissiva…..” ?!
    😯 Perchè, da quando esistono i magistrati ?? Semmai, esistono “gli amministratori” ( in carne e ossa) della giustizia, e non i giudici/magistrati !!
    P.S. È un commento rebus, lo ammetto e l’indizio è : vedi admiralty ….. 😎

    Mi piace

    20 novembre 2012 alle 04:04

    • piuttosto criptico, infatti, ma se consideriamo che è un dei tre poteri dello Stato, mi riesce davvero ostico pensare all’imparzialità di certi amministratori” che spesso invece di limitarsi ad applicare le leggi vigenti le “interpretano” a volte in maniera contraddittoria se non addirittura si sostituiscono al potere legislativo. Io sono sincera: di una certa parte di magistratura ho paura, e di esempi da portare al riguardo ce ne sarebbero in quantità.
      Loredana

      Mi piace

      20 novembre 2012 alle 16:29

      • lezz

        Hola…
        E se ti dicessi che esiste un metodo di annullare tutti i poteri di qualsiasi giudice ( almeno per quanto riguarda i paesi occidentali ) di procedere contro “chiunque” venga convocato in tribunale , che ne diresti ??
        P.S. Appena ho tutta la documentazione la pubblico, sperando di coinvolgere qualche dottore in legge che ci spieghi meglio questa storia….

        Mi piace

        22 novembre 2012 alle 01:53

  5. mario

    nel nome del capo della polizia c’e’ tutto . coincidenza a parte, nel merito , i giovani stan facendo quanto necessario. o vogliamo credere che non han motivo per rimanersene a (come scrivi)giocare a nintendo? uno su tre e’ costretto a starsene a zonzo o come diciam noi a farsi le seghe….laureati compresi….alcuni piu’ fortunati(?????sigh)trovan contratti precari con paghe????da bangladesh .che poi nel mucchio ci si infilino delinquenti par quasi normale allo stesso manganelli al punto che dice che ancora ne vedremo di siffatte cose . chiudo apprezzando l’impegno di quei militi chiamati a fronteggiare e cercare di contenere nei limiti concessi i cortei ,ma e’ altresi’ doveroso chiamare delinquenti quelli che pur loro col casco e manganello legale dopo aver bloccato u ” delinquente ” delinquono lor pure sfogando bassi istint ie picchiando a piu’ non posso .

    Mi piace

    24 novembre 2012 alle 09:20

    • Nomen omen…non sei il primo e non sarai l’ultimo a fare dell’ironia sul nome del capo della polizia, a suo tempo una battutina la feci pure io…
      Come avevo scritto poco sopra, qualcuno delle forze dell’ordine avrà anche ecceduto, ma vorrei vedere chi riesce a mantenersi calmo in simili situazioni, magari vedendo il collega accanto a te malmenato o ferito, ed a tal proposito molti siti e giornali hanno pubblicato foto di poveri manifestanti feriti che nulla avevano a che fare con la manifestazione in oggetto. Lo stesso dicasi di FB.
      E per quanto concerne una certa parte di magistratura…beh, non so se ti ricordi quella tale figlia di PM toscano che lanciò un candelotto a Raffaele Bonanni , quella tale Rubina Affronte che ha scansato il carcere beccandosi una semplice denuncia per “lancio di oggetti pericolosi” (un candelotto non ha mai ucciso nessuno, aveva esternato la graziosa fanciulla) solo perché appartiene ai centri sociali ed è figlia di un magistrato appartenente all’ala di MD. Per simili gesti, molti tifosi hanno avuto condanne molto più severe…
      E per i giovani, sono sicura che quelli che davvero cercano lavoro non vanno in piazza a perder tempo e, se lo fanno, è in maniera assolutamente civile. Chi viene manganellato molto spesso è il classico figlio di papà che non ha altro da fare che frequentare centri sociali ed affini…
      Un caro saluto
      Lore

      Mi piace

      24 novembre 2012 alle 16:46

    • Proibire a studenti di archeologia portare il casco, la dice lunga sulla paranoia ed incompetenza di chi ci “governa” : se cosi’ lo vogliamo definire. 😉

      Mi piace

      24 novembre 2012 alle 19:41

      • Oups : rispondevo al commento di Mario

        Mi piace

        24 novembre 2012 alle 19:42

      • scusa se mi intrometto…ma solitamente gli studenti di archeologia si recano in ateneo con il casco sulla crapa? 🙂

        Mi piace

        26 novembre 2012 alle 16:48

        • lezzino

          Certamente: non lo sapevi ?? 😎

          Mi piace

          27 novembre 2012 alle 00:13

          • e allora pure il piccone?
            può sempre tornare utile…
            hehe 🙂

            Mi piace

            27 novembre 2012 alle 16:10

            • lezz

              Beh, proprio il piccone mi pare leeeeggermente eccessivo, dai: la cazzuolina ed il pennellino si pero !!! 😆 Fufù ?!

              Mi piace

              27 novembre 2012 alle 23:03

            • beh, in mancanza ci sono sempre le mazze da baseball…per giocare ovvio, ma le palle dove le prendono?

              Mi piace

              28 novembre 2012 alle 16:31

  6. mario

    p.s. mi scuso per aver mancato di salutarti . ciao bg

    Mi piace

    24 novembre 2012 alle 13:03

  7. @lezapp…offensiva non per me, ma per le forze dell’ordine, trattate sempre alla stregua di pezze da piedi e/o di morti di fame che fanno quel lavoro solo per la pagnotta… forse era meglio dire INADEGUATA, e allora mi correggo 🙂
    qui non censuro nulla, nemmeno le offese che tempo addietro mi avevano fatto. E’ capitato un paio di volte di non applicare la moderazione a persone che avevano offeso chi commentava i post, ma soli un paio di volte . Offendete me, se volete, ma non chi mi frequenta 🙂
    Un caro saluto
    Loredana

    Mi piace

    24 novembre 2012 alle 19:55

    • lezz

      Non sia mai, non c’è nessun motivo di offenderti, ne le forze del “disordine” 🙄 È solo che a volte chi male capisce peggio risponde (alludo a me stesso, eh !! ) Adesso ho capito meglio: scusami e grazie per il chiarimento. “EMMELOPOTEVIDIREPRIMA !!! ”
      Magari, fossero questi i problemi nella vita !! Ti voglio bbbene a manetta, Ombra … 😆 😛 🙂 😀 😉
      P.S. Oh, non è che poi tuo maritooooo….. mumble mumble grunch , eh ?? 😀 Che matti che siamo !! Ciauzz e riguardati….

      Mi piace

      24 novembre 2012 alle 21:31

      • ed ora cellosaiiiiii !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        Vai tranquillo, mio marito la pistola ha dovuto restituirla, però non si sa mai 🙂 Ciao mattoide 😀

        Mi piace

        26 novembre 2012 alle 16:50

        • lezzino

          Piuttosto offensivo il tuo commento Ombra, mattoide un corno. Sloggato (come dice Lorenz) , va + che bene…. 😆

          Mi piace

          27 novembre 2012 alle 00:21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...