La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

La Crante Cermania

Vabbè , non è un economista, e non lo sono neppure io, però Marcello Veneziani dice, molto più educatamente di quanto abbia fatto io, quello che avevo scritto qualche tempo fa.

Quello che leggerete è un corso intensivo di economia surreale, ma non troppo,per salvare la Grecia, l’Italia e l’Europa.

Cominciamo dalla mozione degli affetti e dalla memoria storica: la Grecia non può uscire dall’Europa, perché è l’Europa, anzi il suo grembo.

Non si abbandona la Madre per gli interessi. Torniamo a Foscolo e Santorre di Santarosa che andò a morire per la Grecia. Certo, c’è un abisso tra i greci antichi e i greaculi moderni, ma c’è pure un abisso tra i romani antichi e i romaneschi d’oggi. Piuttosto che far uscire la Grecia dall’euro, entriamo noi nella dracma, una moneta gloriosa e antica.

Ma avviciniamoci dal paradosso alla realtà: perché non svalutare l’euro fino a pareggiarlo nel cambio col dollaro? Sarebbe la salvezza di tre quarti d’Europa, volerebbero le esportazioni, il debito non ci stritolerebbe, faremmo come abbiamo fatto per decenni. Meglio il trauma della svalutazione che la tragedia annunciata.

Qual è l’ostacolo alla svalutazione? L’eccesso di salute della Germania. Soluzione subordinata, ratifichiamo l’Europa a due velocità: separiamo dall’area germanica il destino dell’Europa mediterranea, Grecia, Spagna, Italia, Francia e Portogallo, più minori.

Resta un paradosso: il problema dell’Europa oggi non è la Grecia, è la Germania che scoppia di salute e fa scoppiare noi. Che dite, le chiediamo gentilmente di uscire? Esagero. Ma se fosse la Germania a doversi adeguare al resto d’Europa e non noi? Invertiamo la clessidra dello spread. Gli ultimi saranno i primi, si ricomincia dalle origini.

(il Giornale, 22 maggio 2012 – Cucù di Marcello Veneziani)

Vero, la Germania è troppo forte economicamente, e se pur fa bene a chiedere che l’area Euro rispetti determinati criteri di bilancio, non può nemmeno pretendere che ci si strangoli per far piacere a Frau Merkel.

E’ che prima di costruire un grande stato, hanno costruito un’unione monetaria. Però non necessariamente grande vuol dire forte, potente… E’ il caso dell’Europa: una superNazione che si è rivelato il classico gigante dai piedi di argilla. Prima ancora di amalgamare le varie nazionalità, di creare un vero spirito europeo, hanno voluto fare un’unione economica, composta inizialmente di dodici stati, le dodici stelle iniziali, con paesi dalla differente potenzialità economica, dalla forte Germania alla debole Grecia che, pur di entrare nell’area Euro ha perfino truccato i bilanci. Poi sono stati aggregati altri stati dell’Est europeo, anch’essi con un’economia debole, il che ha solo causato un’indiscriminata emigrazione di questa gente nei paesi ritenuti più ricchi, ma con il solo risultato di indebolire le nazioni che hanno accolto questi immigrati, a tutti gli effetti cittadini europei.

Così adesso abbiamo un gigante malaticcio, solo lo scheletro, la Germania, è forte e detta le sue leggi, mentre chi se la cava meglio sono gli stati piccoli non dell’Unione Europea (come la Svizzera) o quelli che puer europei non hanno aderito all’area Euro, Danimarca e Regno Unito ad esempio.

4 Risposte

  1. mario

    i debiti rimangon tali sin quando non li saldi . se sei indebitato e per pagar le scadenze ricorri ad altre accensioni di debiti e’ normale che avrai un tasso piu’ alto. non se ne esce se non con sacrifici che comportano un cambiamento del modo di vivere .e si’ che dopo decenni di sperperi l’e’ dura ma non c’e’ altra strada .agire diversamente ripianando posizioni incancrenite apre la strada ad altre cancrene . chi pagherebbe piu’ se tanto mamma merkel ripiana ?non sarebbe forse il caso per chi e’ “pesantuccio” evitare “voli e cene pindariche”?puoi anche svalutare quanto e come vuoi ma se non modifichi il modo di gestirti dietro l’angolo il creditore e’ li’ pronto …….ciao ciao

    "Mi piace"

    23 Maggio 2012 alle 11:03

  2. sicuro, Mario…ma non devi nemmeno strozzare il debitore, altrimenti resti con un pugno di mosche in mano. Non si può pensare di ripianare in due anni la voragine di 40…. ed intanto sembra che i danni derivanti da catastrofi non verranno più ripianati. Forse l’Emilia, grazie ad un regime transitorio, potrà ancora godere dello sgravio. Ma intanto i nostri cari politici sostenitori del governo Monti, hanno deciso di rinunciare (per ora) a metà dei rimborsi (?) elettorali… Vedrai che quanto prima si prenderanno anche l’altra parte. grrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
    Buona giornata
    Lore

    "Mi piace"

    23 Maggio 2012 alle 17:03

  3. mario

    ci son varie tipologie di soggetti responsabili della situazione ( spero non vorrai chiamarli investistori ) .es. prendi alcune banche che avendo strumenti ad hoc per valutare i rischi hanno fatto incetta di buoni greci…(forse cedendoli a poveri cristi,,,,) presidenti di regioni (il pirellone ad es……) questo in casa ns e per certo sia in francia che in Cermania (C assai carina…) belgio e cosi’ via .sai lore , finessero strozzati , mica troveresti chi li piangerebbe . qui’ si’ che trovo lacunuse le normative……………. GALERA GALERA e basta .quanto ai debitori in senso stretto ,intendo i paesi…sarebbe ora che i cosidetti popoli si svegliassero un po’ .mi pare che leggere tutti sappiano e far di conto anche . se ciononostante si eleggon delle vanda marchi vien da dire so ca..i suoi .o no ? ciao ciao

    "Mi piace"

    24 Maggio 2012 alle 10:50

    • Le banche…che non fanno più le banche. Guarda ad esempio la Morgan Stanley e la Goldman Sachs ( della quale è G.A. il nostro Monti..o era, non so bene) con i titoli Facebook…solo che gli americani sono meno fessi di noi ed hanno subito promosso una class action contro i profitti illeciti. E le nostre che ci propongono i titoli del BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) col risultato di far salire alle stelle il PIL di quei paesi e mandare in malora il nostro…. Non galera, ma GOGNA e FORCA… Le Vanne Marchi trovavano sempre chi abbindolare, fesso chi ci ha creduto, anche se loro erano delinquenti, ma la stupidità di certa gente …
      Sempre più disillusa ed inc..avolata.
      Ciao ciao a te 🙂

      Lore

      "Mi piace"

      24 Maggio 2012 alle 16:16

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...