La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Violenza e rispetto

D’accordo, ilgesto di Delio Rossi non è bello. Come avevo risposto a Gianni sul suo blog (sempre più difficile da trovare 😦 ), il mister è come un padre per i suoi giocatori, deve dare l’esempio, ma deve anche ottenerne il rispetto. Se, come sembra, il giocatore abbia offeso l’allenatore dicendogli che era più handicappato di suo figlio e dandogli del “vecchio pezzo di m…” la reazione è pienamente giustificabile.

Ma al giorno d’oggi i giocatori sono solo bambini viziati, abituati ad avere tutto e di più, a volere ogni cosa subito, soldi, donne, auto, successo, visibilità… Ragazzi fatui e deresponsabilizzati, imbevuti solo del proprio ego.

Penso non sono a Ljajic, ma anche a Balotelli ed a come era Cassano. Gente che non sa nemmeno valutare la fortuna che gli è capitata, e che sa solamente sprecare il suo talento.

Ora Delio Rossi si ritrova squalificato, ed ha porto a tutti le proprie scuse: alla squadra che, esagerando, lo ha esonerato, ai tifosi, ai suoi “ragazzi”, perfino al giocatore che l’ha pesantemente offeso. Quest’ultimo invece, imbevuto di presunzione, le scuse le fa solamente ai compagni di squadra, mentre la Fiorentina sta valutando i provvedimenti disciplinari da prendere nei suoi confronti, dopo la multa che gli ha inflitto.

Ma come avevo sempre scritto a Gianni, con un pensiero semplicemente “ragioneristico”, Ljajc è un’attività per la squadra e va preservato. Il mister, semplice “impiegato” stipendiato, rappresenta puramente un costo e può tranquillamente essere sostituito.

La dignità ed il rispetto non hanno prezzo…

Una Risposta

  1. ciao Loredana, grazie per la “citazione”. Ci siamo già confrontati sull’argomento e resto nella mia posizione.. il chè significa – lo ripeto un’altra volta – che assolutamente non giustifico l’atteggiamento strafottente e immaturo di Ljajic (ma fonti vicine alla squadra mi suggeriscono che il serbo non abbia pronunciato le frasi che gli vengono attribuite). Disapprovo in ogni modo chi manca di rispetto a una persona che potrebbe essere tuo padre, a maggior ragione, se si tratta di un tuo superiore.. io condanno però con fermezza ogni forma di violenza fisica… mi spiace per Rossi, un tecnico che stimo tantissimo ma veramente sono rimasto allucinato da ciò che ho visto.. sarà che non ho mai alzato un dito contro nessuno, nemmeno il mio peggior nemico.. ma io non accetto la violenza, tutto qua. Ciao.. ps.. non riesco a capire come mai tu non riesca ad accedere ancora al mio blog, tutti ormai lo leggono come prima e io, incrocio le dita, non ho più avuto problemi dall’ultima volta… spero adesso di non portarmi sfiga da solo ma mi sembra che PELLEeCALAMAIO sia ben visibile on line.. prova a cliccare su google il mio nome e ti appare subito…. ciao Buona domenica

    "Mi piace"

    6 Maggio 2012 alle 12:28

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...