La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

la brava cittadina

Tra farfalline varie, una divagazione….

Sono una brava cittadina, o per lo meno cerco di esserlo, quindi tra le tante cose pago le tasse compreso quell’aberrazione del canone RAI. Aberrazione perche’ non e’ un corrispettivo per un servizio del quale usufruisco, ma un balzello per il solo fatto di possedere l’apparecchio televisivo.

La televisione, specie quella pubblica, non la guardo piu’, la privata nemmeno, e i programmi piu’ o meno recenti mi confortano in questa mia scelta. Allora perche’ chiamarmi “abbonata RAI”?

Se io mi abbono ad un quotidiano o ad un periodico, e’ perche’ ho intenzione di leggerlo, se io mi abbono ad una serie di spettacoli teatrali e’ perche’ voglio andare a vederli…

(abbonamento: pagamento anticipato di un servizio differito nel tempo del quale si intende usufruire) 


Quindi per favore non chiamatemi abbonata, ma contribuente, quanto volontaria non si sa, perche’ questa e’ davvero la tassa che evaderei piu’ volentieri, visto come vengono sperperati i nostri soldi, tra cavolate del guru e sgambettamenti a suon di musica di ex calciatori prestati sia alla politica che alla velina di turno.

Quello che piu’ mi disturba e’ lo spreco di denaro pubblico. Quell’enormita’ di soldi spesi in cachet di personaggi che definire mediocri e’ poco, specialmente se destinata ad un emerito ignorante per sparare le sue cavolate galattiche. Che poi il tizio in questione le destini in beneficenza poco importa, perche’ escono dalle nostre tasche, e non vorrei che detta beneficenza faccia la fine di quella tanto sbandierata da Roberto “Bischero” Benigni, che strombazzo’ di destinare una cospicua cifra all’ospedale Meyer di Firenze che, dopo un anno, non ha ancora visto un euro che sia uno dei 250.000 promessi dal pagliaccio.

Lo spazio e la pubblicita’ che vengono dati a certi personaggi e’ semplicemente scandaloso… E pensare che, a suo tempo, Beppe Grillo venne allontanato dalla Rai per molto meno!


15 Risposte

  1. mario

    e dai lore la farfallina e’ alquanto carina suuuuuuuuuuuu hahahahahaha ciao bg

    "Mi piace"

    17 febbraio 2012 alle 18:08

  2. quale?quella della RAI 🙂 ?

    "Mi piace"

    17 febbraio 2012 alle 18:42

  3. inutile che ti dica quale farfallina vorrei vedere….:)

    "Mi piace"

    17 febbraio 2012 alle 18:46

  4. il prossimo anno a Sanremo allora…tu presenti ed io faccio la valletta 🙂

    "Mi piace"

    17 febbraio 2012 alle 18:59

  5. icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    "Mi piace"

    18 febbraio 2012 alle 00:06

  6. Ce ne fossero di predicatori così, che si assumono la responsabilità di quello che dicono e di quello che fanno, giusto o sbagliato che sia, e che
    cantano pure bene. Il festival non l’ho visto e Celentano l’ho visto su Youtube. E devo dirti che mi è piaciuto!! Celentano e la Juve sono due riferimenti storici per me, il che non significa che non mi accorgo quando la Juve gioca male, o quando Celentano esonda. Ma Celentano è Celentano. E’ un secolo che fa il predicatore, e magari ha stufato pure, ma i contratti glieli fanno ugualmente. Ci sarà pure un motivo, no? Non avrebbe fatto nulla se non glielo avessero concesso. Se un errore c’è stato è stato della Rai, Celentano ha fatto la sua parte, come sempre. Se poi la RAI per fare “audience” decide di accettare le condizioni del “noleggiato” e lo schiaffa dentro il Festival della Canzone Italiana… cosa diavolo c’entra il cantante? Per quanto riguarda le sue esternazioni “offensive”, ne risponderà nelle sedi opportune se gli verrà richiesto. Lui non è mica un politico che può offendere “gratis”! Don Gallo, invece, ha detto che Celentano ha sbagliato dicendo che secondo lui L’Avvenire e Famiglia Cristiana dovevano chiudere, perché questo costituiva un attacco alla libertà di stampa. Veramente imbarazzante! Quindi per non ledere la libertà di stampa bisogna ledere quella di espressione? Celentano ha espresso la sua opinione. In modo sbagliato? Insultando? Ammesso e non concesso, ne risponderà. Fatto sta che un picco di share vicino al 70% (nel momento della performance con Papaleo, non si può ignorare. E la RAI non cada dal melo, perché è un successo che porta soldi! Tanti soldi! E non vorremmo mai diventassero “privati”.
    Ciao Loredana, un abbraccio.
    Giancarlo

    "Mi piace"

    18 febbraio 2012 alle 17:54

    • Appunto, Giancarlo…Il predicatore è stato “assunto” solo perché fa audience. Quello che contesto è che a lui viene permesso di tutto, senza controlli preventivi. E, viste le precedenti “esternazioni”, sapevano benissimo che è un cane sciolto…e se si mettesse ad un certo punto, che so, per puro esempio, a fare apologia del nazismo, sempre in nome della libertà di espressione? poi quello che non mi va giù è il contesto…è una kermesse canora, gli stessi cantanti si sono lamentati. avrà avuto anche un picco di ascolti, con uno share del 70%…di certo non il mio, mi sono limitata a leggere le recensioni su vari giornali. In quanto ai soldi, solo di fascia pubblicitaria sono andati persi nella prima serata 650mila euro…quasi pari al cachet del cantante…
      Un abbraccio anche a te 🙂

      Loredana

      "Mi piace"

      18 febbraio 2012 alle 18:10

  7. @ Masticone…
    antico per antico, mi tengo il mio 🙂

    "Mi piace"

    18 febbraio 2012 alle 18:12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...