La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

oggi 8 novembre 2011…

(immagine tratta da notiziario ANSA)

Era prevedibile il non raggiungimento della maggioranza al Governo e l’escamotage di approvare il disegno di legge del Rendiconto Generale ricorrendo all’astensione dal voto. Ho già etichettato come topi che fuggono i transfughi (quando si abolirà l’elezione “senza vincolo di mandato”, costringendo alle dimissioni chi cambia bandiera?), ma ho l’impressione che il Terzo polo abbia avuto il solo scopo di far cadere Berlusconi, sfangando però la responsabilità di andare al governo e mirando solo a mantenere il cadreghino grazie ad un eventuale governo di larghe intese (o di unità nazionale o di emergenza o tecnico o… etc etc) che scongiurerebbe nuove elezioni. Già’ perché Casini, da vecchia volpe democristiana, sa bene che nessuno possiede la ricetta per cambiare tutto in breve tempo, non c’è la bacchetta magica per risolvere i problemi, iniziando dallo spread a quasi 500. Un governo tecnico potrebbe solo far approvare misure popolari, ossia la tanto discussa patrimoniale, ma nessuna manovra cosiddetta strutturale, ad iniziare dall’età pensionabile e della modifica del mercato del lavoro. Esauriti questi fondi però si ricomincerà tutto daccapo, se non viene avvertita la necessità di diminuire le spese invece di aumentare sempre le entrate a mezzo le tasse.

Intanto si assiste al ritorno degli zombies, ossia Vincenzo Scotti (detto Tarzan per la sua capacità di saltare da una corrente all’altra nell’ambito della DC) e Paolo Cirino Pomicino. Si potrà dire che è il nuovo che avanza (sic!)…dato che il primo ha 75 anni suonati e l’altro solo 72 . Vabbè, anche Berlusconi ne ha 75 e Bossi 70, ma consideriamo che Casini è del 1955, Rutelli del 1954 e Fini del 1952, Bersani del 1951, Di Pietro del 1950, Vendola del 1958 e sono considerati giovani. Fa eccezione D’Alema che è del 1949…ma forse solo perché è da più tempo in politica pur essendo di solo un anno più vecchio di Di Pietro. Andreotti, che di primavere ne conta 92, resta a guardare…Poco da dire, gli ex DC sono come Highlander, che resisteva agli attacchi del tempo, eliminando gli avversari uno ad uno. Alla fine chi di loro resterà? Non ci resta che aspettare…


4 Risposte

  1. mario

    aspetta aspetta aspetta e poi aspetta ancora ciao ciao

    "Mi piace"

    9 novembre 2011 alle 11:05

  2. 😀
    ho pazienza…e spero…
    bye bye 🙂

    "Mi piace"

    9 novembre 2011 alle 16:22

  3. mario

    la pazienza e’ un fiore che diffonde nell’aria un buon profumo ,alcune volte riesce a mettere del buon umore . che sia un buon segno ?da un po’ il mio nome sta tornando di moda hahahaha .se sti gaglioffi si fossero tolti dalle “scatole” prima sarebbe stato meglio. lasciam perde che mi torna l’amaro in bocca e oggi proprio non mi va. cosi’ come chiudi e’ il caso di sostituire la parola pazienza con un altra piu’ appropiata. spes . ciao lore bg

    "Mi piace"

    10 novembre 2011 alle 08:51

    • Spes ultima dea dicevano i nostri antenati…ma preferisco la pazienza, virtù dei forti. Ho ancora fiducia che noi, come gente comune, ce la faremo, non certo come classe politica, della quale non salvo quasi nessuno, tantomeno quelli che per un cadreghino, nemmeno tanto sicuro, si vendono, e che sostengono un governo o tecnico (a guida del tuo omonimo) o di larghe intese (boh) solo per mantenere le loro prebende, perché in caso di elezioni, col cavolo che verrebbero rieletti, sempre che si abbia il coraggio di ricandidarli.
      La diatriba adesso sta tra i topi ed i malpancisti, che qualche ragione ce l’avevano , mentre i topi dimostrano quello che sono: arrivisti, opportunisti e chi ne ha più ne metta… del resto dicono che l’italiano il tradimento ce l’abbia in via genetica… Probabilmente ci aspetta un “mucchio selvaggio”… Chissà se ci sarà un centrosinistra, PD unitamente a UDC, che ha inglobato i transfughi, a pigliarsi la responsabilità di tagli alla “lacrime e sangue”? Te lo vedi Bersani chiedere ai suoi, al SEL di Vendola alla Camusso di sostenere tagli ai settori assistenziali? Io no… Bella gatta da pelare… Comunque in campo internazionale, il problema non è Berlusconi: qualche giorno fa al primo, fasullo annuncio di dimissioni, le borse erano risalite..ieri invece alla stessa notizia lo spread è balzato in avanti e le borse sono crollate, alla faccia di chi lo accusa di tutti i disastri finanziari, ma è indice che il mercato paventa l’instabilità. Ed ora vedremo chi si rimboccherà le maniche magari tirando fuori un coniglio dal cilindro! (e la mia unica paura è che rispolverino gente come Amato, Dini o Prodi, mentre l’unico appunto che farei a Monti è di essere stato general advisor della Goldman Sachs, dalla gestione non propriamente limpida, anche se in tempi non ancora sospetti).
      Ciao e buon pomeriggio 🙂

      Lore

      "Mi piace"

      10 novembre 2011 alle 16:18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...