La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

20.08

Nonostante sia stata quasi rasa al suolo durante la 2^ guerra mondiale, Norimberga è stata ricostruita secondo gli originari canoni medievali, rispettando integralmente gli edifici storici e seguendone lo stile per gli altri, tanto da mantenerne intatta l’atmosfera.

Dal 1400 al 1600 la città si arricchì di un vario patrimonio artistico, con le opere di Vischer e Veit Stoss il Vecchio, scultori, e dei pittori Wohlgemuth e soprattutto Duerer. Poi a causa della Guerra dei Trenta Anni la sua importanza decadde, per rinascere poi nel 1800 con la produzione dei giocattoli.
Ed oggi proprio lo Spielzeugmuseum siamo andati a visitare. Situato in un edificio di stile rococò, occupa ben quattro piani. Il più bello conserva delle bambole di tutti i tipi, materiali, fattezze e dimensioni: di stoffa, di legno, di cartapesta ma soprattutto di quello speciale tipo di porcellana chiamato “bisquit”, che rende benissimo l’incarnato delle bambole.

teaserbox_2450695923

 

 

Ci sono poi numerose case di bambole, curatissime negli arredi, e gli accessori, quali servizi di porcellana, cristallo e perfino alabastro: un vero sogno!


Per importanza segue poi il settore dei giocattoli di metallo: automobiline, giostrine ed altri manufatti di latta, con carica a frizione o a molla, i soldatini di stagno (qui a Norimberga furono fissate le misure standard), i trenini che corrono su di un plastico, bello anche se non al livello di quello di Rablà che ho descritto qualche tempo fa, vecchi giocattoli come cavalli in cartapesta e legno,

montati su ruote o dondoli. Infine si passa al reparto più moderno, interessante, ma provo del fascino di quelli prima descritti.
Appena fuori dal Museo, c’è il Weinstadl (deposito del vino) ora trasformato in un Ostello per studenti, vicino al quale c’è un’alta torre del 1200 dalla quale si diparte un ponte di legno coperto che collega le due sponde sul fiume, e su questo ponte c’era la casa abitata dal boia, da dove si recava per andare al luogo delle esecuzioni.


5 Risposte

  1. Norimberga..ore 6 del mattino…Loryyy belle le porcellane bello tutto ma dove hai nascosto il telecomando del climatizzatoreee fàà caldo quììì,tesorooo daiii ti pregooo la prossima volta vengo via con l’igloo gonfiabilee ^__^
    ahh si buonagiornataaaaa kisses

    "Mi piace"

    21 agosto 2011 alle 06:02

  2. Mi complimento con te, entro per curiosità e leggo un bel post!! Buone vacanze

    "Mi piace"

    21 agosto 2011 alle 07:08

  3. @max…niente clima Max, solo il ventaglio, e ti fai un tuffo in mareeee…
    Abbraccione…Lore

    "Mi piace"

    21 agosto 2011 alle 07:33

  4. @lucia…grazie Lucia, benvenuta 🙂
    Loredana

    "Mi piace"

    21 agosto 2011 alle 07:35

  5. Pingback: Norimberga 5-10 ottobre | l'ombra esiste solo dove c'è la luce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...