La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Europa ed immigrati

Certo è che il comportamento di Sarkozy è semplicemente scandaloso.

Prima tira il sasso, attaccando per primo la Libia , poi ritira la mano, respingendo alla frontiera di Ventimiglia gli immigrati. Vabbè che la maggior parte sono tunisini, di libici che fuggono dalla guerra non ce n’è nemmeno l’ombra, adesso arrivano anche somali ed eritrei… Non mi vengano a dire che l’attacco della Francia a Gheddafi è stato per aiutare la popolazione…perché ci sono altri paesi che stanno come e peggio della Libia, quali Costa d’Avorio, Niger, Sudan, per ultima la Siria di Assad… di mezzo c’è sempre il dannatissimo petrolio, perché l’ENI aveva appena ottenuto delle concessioni a scapito della francese Total.

Inoltre ci si mette pure la Malmstrom, imponendoci di non effettuare i respingimenti dei clandestini, e di utilizzare, per l’accoglienza, i fondi europei… (vedremo quanti ne accoglierà la sua Svezia).

Certo, magari i soldi ce li daranno loro, ma il disagio lo abbiamo noi. Ed una volta finiti i fondi? Chi trova loro un lavoro, in questo periodo di crisi? Chi li mantiene? Non voglio nemmeno pensare alla criminalità che ne deriverà, quando questi disperati dovranno forzatamente ricorrere a mezzi illegali per il loro sostentamento.

 

11 Risposte

  1. Carlo

    Un post estremamente oggettivo e realistico che condivido in pieno.

    "Mi piace"

    31 marzo 2011 alle 19:50

  2. Cara loredena è tutto una grossa pagliacciata veramente poco da dire oltre che agurarti una serena notte e salutarti con affetto ciao nazz.

    "Mi piace"

    31 marzo 2011 alle 21:12

    • Non è una pagliacciata, Nazzareno, perché quelli che approdano qui stanno male loro e stanno male anche quelli che li ospitano. Solo che, da ospiti, dovrebbero almeno avere la decenza di non inveire se non trovano strutture adeguate ad accoglierli, in quanto arrivano in massa…come se a casa di uno di noi si presentassero senza preavviso una quindicina di persone…dove li mettiamo a dormire e cosa gli diamo da mangiare?

      Una buona giornata ed un abbraccio affettuoso.
      Loredana

      "Mi piace"

      1 aprile 2011 alle 15:31

      • No. mi hai frainteso non è la pagliacciata il dramma umano, no.disagiati come dici tu sia i profughi sia gli abitanti che li ricevono. la gestione di questa cosa che è ridicola sarkozy in testa e poi per fortuna noi abbiamo il nostro premier che risolve tutto e se non lo fa gli abitanti di lampedusa gli possono imbrattare la sua nuova casa . ma vogliamo scherzare!!! la parola DIMISSIONI NO èèè !!! NON FA PROPRIO PARTE DEL SUO VOCABOLARIO. ti abbraccio e ti auguro un buon fine settimana ciao nazzareno

        "Mi piace"

        2 aprile 2011 alle 08:30

  3. Ne ho già parlato in passato e… ed è sempre la solita solfa. Vedi, cara Loredana, l’Europa è una “comunità” che di “comunità” sa ben poco, perché ci bacchetta regolarmente per il nostro “razzismo” (che, tutt’al più, dovrebbe essere definito “xenofobia”) però è composta da stati che, gradatamente, e spesso in silenzio, alza sempre di più le soglie per essere accettati presso di loro come immigrati e le soglie degli anni minimi necessari per avere la loro cittadinanza. Per me, anche questo è “razzismo”, perché se dici che ci sono persone che da te possono stare ed altre che non possono, significa indiscutibilmente che decidi che ci sono esseri umani di serie A (che ti fanno comodo) e di serie B (che non te li fili manco di striscio).

    Giancarlo

    "Mi piace"

    1 aprile 2011 alle 15:43

  4. La Francia ha come motto liberté, egalité fraternité…. e non ha dimostrato nulla di questo.
    Per quello che riguarda noi italiani, stiamo facendo fin troppo, ed ho paura che l’intolleranza diventi xenofobia e la xenofobia razzismo …
    Questa è un’Europa costruita solo su basi monetarie, e per compiacere le grandi lobby economiche…e si vede.
    Rileggo sempre più spesso le “profezie” di Oriana Fallaci e gli scritti di Ida Magli…quanto hanno ragione. E quello che ci aspetta è sempre peggio, proprio perché siamo l’anello debole di questa pseudo-Europa

    Loredana

    "Mi piace"

    1 aprile 2011 alle 18:19

  5. Carlo

    Oggi qualcuno, riferendosi a quanto sta accadendo su questo immenso fronte, parla di un vero e proprio tsunami umano.

    "Mi piace"

    1 aprile 2011 alle 19:41

  6. Non diamo sempre le colpe agli altri
    ( Francia). Siamo un grande Paese, ma non
    un Paese Grande.
    Siamo tra quei 5/ 6 Paesi industializzati del
    mondo e non sappiamo o non vogliamo far
    fronte ad un’ evenienza che già si sapeva che sarebbe successo. Siamo Bravi
    nell’Arte di Aspettare sempre, e mai prendiamo
    delle vere iniziative ( dopo un mese di sbarchi stiamo ancora a parlare di … Cosa?
    Basta … sappiamo solo lamentarci.
    Ti auguro un lieto giorno
    Gina

    "Mi piace"

    2 aprile 2011 alle 07:19

    • Non è vero che sappiamo solo lamentarci. Io, stando quassù non ne ho affatto ragione, ma mi metto nei panni di quei poveracci di Lampedusa, letteralmente invasi. qualcosa si muove. Stavolta la Malmstrom ha bacchettato la Francia invece di noi, perché effettua i controlli alle frontiere… ed ha detto che tutti i paesi dell’Europa sono tenuti ad accollarsi ina certa quota di migranti. Pure lamsua Svezia se ne prenderà circa duecento…sai che sforzo con tutti quelli che arrivano. Come ho detto a Nazzareno, gli accordi con Gheddafi avevano prodotto qualcosa. Ora vedremo se si riuscirà con la Tunisia…Lo spero.
      (tu che avresti proposto?)
      Un caro saluto

      Loredana

      "Mi piace"

      2 aprile 2011 alle 15:55

  7. @Nazzareno
    Nazzareno, non farti prendere troppo la mano… Come ho già detto altre volte Berlusconi non mi è granché simpatico, ma in questa occasione cosa dovremmo fare? Cordoni di motovedette pronte a sparare su quei disgraziati? Gli accordi con quel farabutto di Gheddafi avevano portato a dei risultati concreti. Non è colpa di Berlusconi se ci sono state le rivolte nel Nordafrica, anche se quelle della Libia hanno tutt’altra matrice dalle sollevazioni tunisine, marocchine ed egiziane. A Tunisi hanno approfittato della situazione per dirigersi verso l’Europa. Non ci sono “profughi” ma solo uomini giovani ed in buona salute. Niente o quasi vecchi, donne, bambini che dovrebbero essere quelli che risentono maggiormente di una situazione conflittuale.
    Lampedusa? Ma lo hai sentito Bersani? Il premier, secondo il leader PD, si è recato nell’isola per una passerella mediatica. Cosa avrebbe detto se Berlusconi fosse rimasto a casa? Che non ha a cuore la sorte degli isolani e dei migranti. Ogni scusa sarebbe buona per dargli addosso. Ma, oltre alle accuse, lo hai sentito fare qualche proposta concreta? Io no, ma forse mi è sfuggita.
    Ma guarda caso, Puglia (Vendola), Emilia (Errani) e Toscana (Rossi) hanno già obiettato alla proposta di accogliere là i “profughi”, ma solo perché non è dignitoso ospitarli nelle tendopoli. Allora mettete a loro disposizione gli alberghi a 3 o 4 stelle,magari vista mare, che in quella zona non difettano certo.
    Dimissioni? Per questo? Assurdo. Spero invece che il presidente Napolitano abbia il coraggio di sciogliere le camere e mi meraviglio che non l’abbia ancora fatto. Ma se nelle prossime elezioni mr.B. Dovesse ancora vincere…chapeau… Gli italiani lo vogliono.

    Buona domenica 🙂

    Loredana

    "Mi piace"

    2 aprile 2011 alle 15:45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...