La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Arrangiatevi



Non è il titolo del film con Totò e Peppino De Filippo, ma in poche parole quello che ci risponde la Comunità europea relativamente all’emergenza degli sbarchi creatasi in seguito alle rivolte che stanno insanguinando il nord dell’Africa.

L’esodo dei clandestini continua inarrestabile, le Nazioni Unite ci chiedono, anzi pretendono che non vengano attuati i respingimenti e l’Europa, con un cinico egoismo, nella persona dell’ineffabile commissaria per gli Affari Interni, Cecilia Malmstrom, per tramite del suo portavoce, Michele Cercone, ha affermato che nella normativa europea “non si prevede nessun meccanismo di redistribuzione dei migranti che chiedono asilo” e che la solidarietà è solo su base volontaria.

Fortunatamente in questa sua battaglia l’Italia è ora appoggiata dagli altri Stati europei che affacciano sul Mediterraneo, quali Francia, Spagna, Cipro, Grecia e Malta… Vedremo…


6 Risposte

  1. Dna Sconosciuto

    Loredana, la Comunità Europea in certi frangenti è davvero meschina e grottesca nelle sue affermazioni. Parla di umanità, accoglienza e solidarietà nei confronti dello straniero e ci bacchetta accusandoci di xenofobia perché una parte del popolo non tollera più gli extracomunitari ed al contempo si offende quando qualcuno le fa notare che i suoi stati membri approvano, con una certa regolarità – E LO FANNO ANCORA – delle leggi che scoraggiano l’immigrazione. Nel senso che si mettono dei paletti per far sì che solo la parte “buona” d’Europa raggiunga le loro felici terre, facendo sì che il marcio rimanga (in gran parte) da noi. Vuoi un esempio? Hai mai notato che i cervelli nostrani trovano sempre accoglienza presso di loro e li fanno studiare e ricercare, pagandoli profumatamente? E questo è un danno che si fa soprattutto l’Italia: siccome l’istruzione pubblica – compresa l’Università – la paghiamo TUTTI, nel momento in cui il cervello va fuori Italia, quest’ultima ha investito inutilmente il proprio capitale. Ha speso soldi per formarlo e poi questo fa la valigia e se ne va perché all’estero sanno (e vogliono!) valorizzarlo, per poi produrre ricerca ed applicazioni a iosa. Certo, c’è anche da dire che in Italia non abbiamo una legislazione che li spinga a rimanere nelle nostre terre, ma quello è un altro discorso. Io marcavo sul fatto che se uno “vale”, allora fanno di tutto per accaparrarselo; nel caso di disperati che fuggono dalle loro terre per scampare alle bombe, allora possiamo tenerceli noi. Ammazza, e che umanità che hanno.

    Giancarlo

    "Mi piace"

    24 febbraio 2011 alle 16:28

    • Hai pienamente ragione, Giancarlo. In poche parole vorrebbero che noi diventassimo (o restassimo, secondo il loro meschino modo di pensare) l’immondezzaio dell’Europa. Prendono la polpa e ci lasciano i torsoli. Troppo comodo parlare di solidarietà se poi alle parole non seguono anche i fatti.

      "Mi piace"

      24 febbraio 2011 alle 16:33

  2. Dna Sconosciuto

    Tengo solo a precisare una cosa: non ho detto che gli abitanti della Libia e/o dell’Egitto (solo per fare degli esempi) siano della “monnezza”, mentre i nostri “cervelli” siano roba “buona”. Sono loro che fanno simili distinzioni, dimenticando che, al di là della cultura e del tasso di alfabetizzazione, siamo pur sempre tutti umani.

    Giancarlo

    "Mi piace"

    24 febbraio 2011 alle 17:01

  3. No di certo Giancarlo, ma è che da noi arriveranno solo poveri disperati, se non addirittura evasi dalle carceri e, Dio non voglia, infiltrati di al Qaida, terroristi ed affini….

    "Mi piace"

    24 febbraio 2011 alle 17:03

  4. Non siamo l’immondezzaio dell’Europa, siamo la mondezza dell’Europa. Da sempre, ma soprattutto quando siamo in difficoltà. Certo, magari ce lo saremo pure meritati, ma se di Comunità si tratta allora la Comunità deve farsi carico dei problemi di tutti gli Stati membri. Senza discussioni. Mi sembra che abbiamo fin troppi debiti senza dover pagare da soli anche gli effetti della globalizzazione selvaggia e immatura di cui siamo tutti artefici e vittime, economicamentre e politicamente. Diversamente a cosa serve essere in Europa? Siamo quelli che ci hanno rimesso di più col passaggio all’euro (2 a 1 contro il cambio quasi alla pari di Francia e Germania), siamo quelli più ignorati politicamente, tranne quando dobbiamo essere multati, siamo quelli che ovunque vadano in Europa sono mavisti e maltrattati. Va bene, ce lo saremo meritati, ma gli accordi sono accordi, no? Non va più bene? Dobbiamo arrangiarci? Ok! Usciamo da questa “Giovine Europa” da barzelletta e facciamo, con i flussi migratori, come ha fatto Gheddafi con noi: favoriamo l’esodo verso il nord… dell’Europa, questa volta. Poi vediamo di chi è il problema! Un caro saluto. Giancarlo

    "Mi piace"

    25 febbraio 2011 alle 08:55

    • Non siamo la monnezza d’Europa, Giancarlo (Giaros..per distinguerti dall’omonimo DNA).
      Abbiamo persone oneste e capaci, ingegni che ci vengono invidiati, quando non scappano all’estero, come recrimina l’altro Giancarlo. In certi campi, come moda e prodotti alimentari, tutti ci invidiano e ci copiano….anzi dovremmo essere più protetti in questi frangenti.
      L’euro è stata una scelleratezza, con quel cambio che ci hanno imposto (e qui c’è lo zampino di Prodi…). Ida Magli scrive sempre a proposito di questa Europa dei banchieri e dei danni che ci ha provocato….Per certi versi ha raccolto l’eredità di Oriana Fallaci. Al Parlamento Europeo sono bravi solo a stabilire la lunghezza di cetrioli e carote..ma per il resto?
      Un abbraccio. 🙂

      Loredana

      "Mi piace"

      25 febbraio 2011 alle 18:08

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...