La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Numeri, cifre e mr. B.

Risposta ad Alybio…

Nel mio post “le vite degli altri” mi riferivo alle intercettazioni delle/degli ospiti… Questo è inquietante, tanto più che sono persone che dovrebbero essere ascoltate quali testimoni, e che attualmente vengono sbattute su tutti i giornali. Se putacaso tu od io avessimo conosciuto una di queste persone, saremmo state intercettate pure noi, in nome di cosa poi? Pensa poi allo spreco di denaro pubblico. 52,5 milioni di euro solo per le intercettazioni del caso Ruby…130.000 persone spiate!!! Confronta i dati con quelli della procura di Palermo che in un uguale periodo per il medesimo servizio ha speso solo mezzo milione di euro in più, e parliamo di fatti di mafia, non certo di faccende di letto. Qualche giorno fa ho scritto che Berlusconi non mi è simpatico, ed è ancora oggi vero,(ma se lo confronto con Prodi, non so a chi darei la palma!), però analizzo: in 17 anni a suo carico oltre 100 inchieste, nessuna delle quali legata all’attività di Governo, 28 processi, conclusisi con 10 assoluzioni, 13 archiviazioni e 5 ancora in corso. Oltre 2500 udienze, con l’impegno di oltre 1000 magistrati ed un costo di oltre 300 milioni di euro, manco fosse un Reina o un Provenzano. Dati ricavati in gran parte proprio dal sito del Ministero di Grazia e Giustizia.

Già la prima teste (la Macrì), sbandierata dal solito Santoro, si è screditata da sola. Il caso “papi”, come quello D’Addario ed ancora, anni fa, il caso Ariosto si sono smontati da soli, poi, cosa incredibile, e qui forse qualche maschietto mi darà una mano, qualcuno/a ha detto che al premier venivano portate le ragazze (chi dice 5, chi dice 6), una ogni mezz’ora per avere un rapporto sessuale, manco fosse Superman! Espongo infine una mia considerazione personale. Un “certo” tipo di donne, per intenderci quelle che stanno sedute sulla propria “fortuna”, al ricco e potente di turno, non necessariamente mr.B. quindi, la darebbe gratis (capisci bene cosa intendo), ma solo per ottenere favori tipo un contratto televisivo, cinematografico od altro..

Poi ciascuno è libero di pensarla come crede.

4 Risposte

  1. Alybio

    Ti ringrazio per avermi risposto con un post (addirittura? Dai mica me lo merito ~_~).
    Che dire, sono a conoscenza dei numeri dei processi a carico di B. e credo che tutto quello che gli viene comminato come inchieste sia sacrosanto. Me lo paragoni ai mafiosi? Lui è un mafioso!
    Dici che si sono smontati i casi Papi e D’Addario? Mi sembrano invece più attuali che mai.
    Mi dici cosa avrei fatto se mi avessero intercettata? Nulla. Non ho niente da nascondere, quindi non mi interesserebbe essere “spiata”.
    Credo che se avessi fatto tutto quello che ha fatto lui, dovrei aspettarmelo di finire in tribunale prima o poi.
    Ops! Sarà per questo che è entrato in politica? Forse per farsi quelle 7 o 8 leggi che lo mettevano al riparo dalla legge?
    Odio i pesi e le misure diverse come ho detto e lui non è nessuno per poter essere al di sopra delle leggi solo perché è stramilionario.
    Ps: esiste il Viagra.
    Ps2: la Macrì si è fatta un po’ troppe piste di coca e ha bruciato tutti i neuroni.

    È un piacere scambiarsi opinioni 🙂

    "Mi piace"

    25 gennaio 2011 alle 17:45

    • Allora…Tu non hai nulla da nascondere, io nemmeno (per quello anzi sono favorevolissima anche alle telecamere), ma non è comunque bello che le conversazioni altrui vengano spiate e come ti ho detti lo trovo aberrante. Esiste una legge sulla privacy, per cui le intercettazioni possono essere effettuate solo in casi di comprovata gravità, e non è certo il caso di faccende di letto del premier.
      La d’Addario la paragono alla Macrì, gente che più che essersi fatta di coca è solo in cerca di notorietà. Mafioso? Può essere, ma deve essere dimostrato. Hai documenti che lo provino o solo solo le insinuazioni di repubblica o di Travaglio? Lo metti sullo stesso piano di Provenzano, Reina, Denaro? Assassini comprovati?
      Magari sarà corrotto, anche questo è da provare, ma quanti lo sono in politica? Io dico TUTTI, e tutti ci prendono per i fondelli
      Da D’Alema con la sua barca in comproprietà, al Bertinotti in cashmere che si fa le vacanze alle Bahamas o alle Antille, non ricordo bene, al Grillo che fa l’ecologista e gira su yacht e fuoristrada e a tutti quegli altri che usufruivano di appartamenti a prezzo MOLTO agevolato. Vorrei un’opposizione capace di fare l’opposizione, e non i soliti vecchi tromboni. I giovani, quali Renzi (guarda che non appartengo a quell’area politica, ma apprezzo le persone capaci), mi piacciono molto e sono capaci, ma i parrucconi non lasciano loro il posto.
      Infine il Viagra…ma daiii vabbè far durare un rapporto a lungo, ma 5 o 6 ogni mezz’ora mi sembra davvero esagerato!!!!!!!!

      Ti ringrazio per l’attenzione, e ripeto che anche per me è u n piacere leggerti 🙂
      Loredana

      "Mi piace"

      25 gennaio 2011 alle 18:30

  2. Vedi Loredana, noi siamo una repubblica fondata sullo scandalo e sulla lotta di potere.
    È chiaro che, se Berlusconi nel privato fa qualcosa che va contro la legge, bene è che lo processino e lo condannino, ma è del tutto ovvio sia che non è certo l’unico a servirsi di topa a pagamento (ricordiamo che in Italia la prostituzione è un REATO), né l’unico che con la giustizia ha guai a iosa.
    Il problema è che ogni scandalo è strumentalizzato per farlo cadere dal governo e la sinistra non è nemmeno così brava a farlo, perché, solo a titolo d’esempio:
    – Abbiamo un Di Pietro che si batte contro la legge sull’immunità di certe cariche dello Stato, ma poi ha usufruito, insieme a De Magistris, dell’immunità del Parlamento Europeo;
    – E vogliamo parlare dello scandalo Marrazzo? Ovviamente, ognuno nel privato può far ciò che vuole, ma se si viola la legge e, per giunta, si usano le “auto blu” istituzionali per i propri “giochetti”, allora le cose non vanno più bene;
    – Una Pollastrini che tanto fa la giustizialista ed in Sicilia è stato scoperto che ci sono stati dei brogli per alcuni appalti che sono stati, poi, GUARDA CASO affidati al marito…
    Ps: un’ultima cosa. In alcuni processi, B. è stato assolto in formula piena perché “la fattispecie non costituisce più reato”. Cioè, grazie ai suoi super-avvocati, aveva fatto in modo da non poter essere più condannabile, non credo che tu non sia al corrente. Pensa solo al falso in bilancio…

    Giancarlo

    "Mi piace"

    26 gennaio 2011 alle 13:23

    • Giancarlo, se la legge è uguale per tutti, lo è anche la presunzione di innocenza. Qui invece hanno già processato e condannato mediaticamente Berlusconi. Ma non sono state diffuse le telefonate del premier, bensì quelle delle persone che lo frequentavano, intercettate a loro totale insaputa. Poi chi ha fatto trapelare tali telefonate? A pensar male si fa male ma ci si azzecca, diceva la vecchia volpe di Andreotti. Dicono che l’informazione è in mano al premier…se questi sono i risultati…
      Mafia? Tutto può essere, però mai tanti arresti e sequestri di beni come in questi ultimi tempi, e ringrazio Maroni per questo.
      Concordo con te che, pur essendo la prostituzione un reato, ciascuno è libero di agire, entro le mura di casa sua, con e tra persone maggiorenni e consenzienti, come diavolo crede. L’unica cosa che dovrebbe essere perseguita è lo sfruttamento. Agli scandali che tu citi, aggiungerei anche quello di Sircana, allora portavoce del PD, le vicende di Fini , non solo la casetta di Montecarlo, ma anche i contratti fatti ottenere alla “suocera” alla RAI, mentre per il caso della escort (al mio tempo le si chiamava in altro modo) Rachele tutto sembra stato messo a tacere, anzi la donna è stata subito screditata…Lei sì, le altre chissà perché no. Mah…misteri .
      Un Casini che garantiva dell’onestà di Cuffaro, dicendo che avrebbe preso delle decisioni politiche se fosse stata comprovata la sua colpevolezza, ed ora ha inviato solo un messaggio di solidarietà…
      Lo stesso Di Pietro ha avuto anche un’altra questioncella in ambito locale con il figlio Cristiano…
      L’allora senatore DC Emilio Colombo, per uso di cocaina, per uso terapeutico, diceva lui.
      Aggiungiamoci i parlamentari che si sono opposti ai test antidroga, anche se non obbligatori, ed il quadro è completo. A me viene solo da dire povera Italia, cos’hai da festeggiare?
      NB. personalmente ritengo più gravi le accuse di falso in bilancio a quelle di letto….

      Un buon pomeriggio.
      Loredana

      "Mi piace"

      26 gennaio 2011 alle 15:26

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...