La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 4 novembre 2010

150 e Sanremo

Con tutti i problemi che ci assillano, stanno dividendo l’Italia su una questione importantissima: al Festival di Sanremo, per “celebrare” i 150 anni dell’unità d’Italia verranno eseguite 2 canzoni commemorative, quali “Bella ciao” e “Giovinezza”…

Premesso che non ho mai visto festeggiare i centocinquantenari (a memoria ricordo solo le commemorazioni secolari), ma che ci azzeccano queste due canzoni con il 1861? E poi in che ordine cantarle, senza scatenare una guerra civile? Ancora… Che ci azzeccano con una competizione canora di tipo molto “leggero”, talmente leggero da essere diventato addirittura evanescente, visto il progressivo calo di ascolti? Inoltre, a ben ragionare, la vera unità d’Italia si è verificata dopo la fine della prima guerrra mondiale, o ci vogliamo dimenticare di Trento (e Bolzano) e Trieste?

Concludendo, Giovinezza mi fa pensare ai ragazzi della Repubblica di Salò che, coerenti con le proprie idee, andarono a morire per un’ideale, giusto o sbagliato che fosse; Bella ciao ad un partigianismo che, senza nulla togliere ai meriti della Resistenza, si macchiò di episodi oscuri quale l’eccidio di Porzus ed alle vendette perpetrate nell’immediato dopoguerra, specie nel “triangolo rosso”: ognuno ha i propri scheletri da nascondere… E forse sarebbe il caso di soprassedere all’esecuzione delle due canzoni e limitarsi a questionare se la Canalis sia migliore di Belen o viceversa!

 


Telefonate


C’è chi raccomanda una marocchina minorenne per l’affido ai servizi sociali…


Ma c’è stato anche chi telefonava di “avere finalmente una banca”

o chi chiamava per rimuovere un generale della Guardia di Finanza in quanto scomodo.


Grandi vecchi



Per una come me, che domani compie 51 anni, dire che Alessandro Del Piero (classe 1974…tra pochi giorni 36 anni) e Pippo “mio” Inzaghi (1973, 37 anni già compiuti in agosto) sono VECCHI è quasi un’eresia. Però vedere questi due grandi del calcio italiano che macinano records su records fa solo beneal cuore (specialmente se concernono il mio Capitano), ma provocano pure tristezza perché non vedo nessuno, al momento, in grado di sostituirli.