La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per 22 dicembre 2009

piccoli inconvenienti divertenti

 

Un bottone che si stacca dal giaccone all’ultimo momento, proprio quando hai il tempo contato ed hai già la mano sulla maniglia. Allora di corsa a prendere la scatola del cucito, ereditata dalla mia mamma, una di quelle a soffietto con tutte le spagnoletta in ordine per colore ed uno scomparto riservato agli aghi ed ai ditali. Allora scelgo la tinta (questa no, troppo chiara, quest’altra troppo scura..ecco, questa si avvicina abbastanza). Gugliata…ago…cucitura rapida… E via, dopo aver chiuso la scatola, lasciata sul tavolo di cucina per non perdere altro tempo.

Chiusa? Mi sembrava…in realtà il coperchio era appena appoggiato, così al ritorno…un piccolo disastro. La gattina, visto qualcosa di nuovo, ne ha subito approfittato per sollevare il coperchio e frugare dentro il cestino da lavoro. Che bellezza, un nuovo gioco! E vai con i rocchetti, tirati fuori coscientemente uno ad uno e fatti rotolare giù dal tavolo sul pavimento, in un allegro groviglio di colori. Così quando siamo tornati a casa per terra c’era un tappeto variopinto di fili… Mio marito mi ha detto di sgridare la micia, ma poverina, è anzianotta (oltre 15 anni) ed in casa da sola si annoia, dal gelo che c’è non esce nemmeno più sul terrazzino per cercare di dare la caccia ai passerotti (che però vengono avvisati dal campanellino che porta al collo), quindi si annoia durante la mattinata trascorsa in casa da sola. Cosa c’è di meglio allora che srotolare tutti i fili dalle bobine? Mi sembra di vederla mentre con la zampina estrae destramente le spagnolette, una per una, e si diverte a farle rotolare… Però doveva aver capito di averne combinato un guaio perché al nostro ritorno si era rintanata sotto al letto.

Domani comunque dovrò ricomprare una buona parte dei rocchetti. Ben pochi si sono salvate dalle sue adorabili zampette di velluto…